A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Lista convocati Mamertina - Cefalù Calcio


In vista della partita di domani, tra Mamertina e Cefalù Calcio, mister Minutella ha deciso di convocare i seguenti giocatori:

-PORTIERI: Fiduccia, Tarantino

-DIFENSORI: Mantia, Ingrassia, Ferrara, Badalamenti, Compagno, Emanuele

-CENTROCAMPISTI: Bertolino, Marsala, Amuzu, Ceraulo, Fazio, D'Amico

-ATTACCANTI: Caronia, San San, Insinna, Vaiana, Tomasello, Sferruzza

 

L'appuntamento per la squadra è previsto per le ore 12.30 presso lo stadio Santa Barbara

Cefalù in extremis: a Mistretta pari in rimonta al 97’

Si passa dal 2-0 del primo tempo al 2-2 siglato all’ ultimo giro di lancetta. A salvare la giornata è Fazio, che insieme a Ceraulo risponde alla papera di Tarantino su Craccò, e alla rete siglata in fuorigioco da Filetto. Tante interruzioni e ampio recupero


 


E’ successo un po’ di tutto allo stadio Lentini di Mistretta, nel recupero infrasettimanale della ventesima giornata di Promozione (gara rinviata la settimana scorsa causa impraticabilità del campo). Il pareggio colto allo scadere dal Cefalù suona come una beffa per la squadra di Randazzo, che protesta animatamente insieme ai propri tifosi, ma alla fine gli errori di entrambe le squadre – terna compresa – finiscono per compensarsi.

PRIMO TEMPO SOLO MISTRETTA- Due stoccate improvvise feriscono la retroguardia gialloblu nel primo tempo, con la squadra di Minutella che per poco non cede, come capiterebbe a tante squadre di fronte ad uno svantaggio significativo. Aldilà di una reazione obbligatoria e dirompente nella ripresa, c’è da considerare l’altra faccia della medaglia: un approccio completamente sbagliato nel primo tempo, che rischiava di costare carissimo. Basta un quarto d’ora ai padroni di casa che, in un match fino a quel momento di basso profilo tecnico, si portano avanti con un colpo a freddo: Paone tenta un tiro velleitario dai 25 metri e tanto basta per mandare in tilt Tarantino, che si vede sgusciare clamorosamente la palla dai guantoni, consegnando di fatto l’1-0 al marcatore Craccò. Reazione molle, che nulla produce, e ancora sofferenza al 33’, con lo scambio Craccò-Salerno al limite dell’area piccola, con Ferrara e Mantia che si lasciano scappare la punta, sulla cui conclusione interviene eroicamente Compagno che ci mette la gamba e blinda la porta. Due minuti più tardi il parziale si fa ancora più pesante: Filetto A., lanciato a rete da Salerno, sferza la stoccata vincente e trafigge Tarantino una volta trovatosi a tu per tu. La posizione di partenza dell’ala, però, è in offside.

TUTTO D’UN FIATO- Si va negli spogliatoi con uno svantaggio difficile da recuperare, e con la squadra normanna che delude: i cefaludesi costruiscono tanto, ma male, contro un Mistretta decisamente più opportunista. Le assenze di D’Amico – convocato, ma non al top – e di Badalamenti oltre allo squalificato Ingrassia, pesano. Nonostante tutto, nella ripresa a forti tinte gialloblu accade qualcosa: i messinesi esauriscono il carburante adagiandosi sul risultato, e questo spiana la strada ad un Cefalù trascinato dalla grinta della sua linea verde. Minutella gioca la carta Sferruzza togliendo Mantia, un difensore, e buona volontà a parte, si colpisce sempre da lontano con Ceraulo, senza mai giungere in area. Prima della rete che dimezza lo svantaggio, Salerno trova nuovamente a disposizione la prateria al 52’, bruciando Compagno nello scatto ma angolando debolmente una volta giunto vicino al fondo: Tarantino questa volta blocca e si riscatta. Al terzo tentativo pericoloso di giornata, Ceraulo riesce: il minuto è il 56’, la punizione è battuta da Ferrara che pesca benissimo il centrocampista abile a colpire di testa il pallone del 2-1. Fatto curioso al 68’: Melidone, infortunato, non può più proseguire l’incontro e così, non potendo essere soccorso in ambulanza, la partita è temporaneamente sospesa e il giocatore sarà trasportato fuori addirittura in automobile, direttamente dal rettangolo di gioco; tanto basta per giustificare i sette lunghissimi minuti di recupero che hanno portato al 2-2. Gli ultimi minuti di recupero sembrano una sofferenza prolungata: Musumeci supera se stesso su un tiro eccezionale di Tomasello dalla trequarti, e all’82’ non può nulla su Sferruzza che, dopo essersi bevuto mezza difesa, fallisce il diagonale spedendo di poco a lato del palo più lontano. Bisognerà pazientare fino al 90’+7’, quando Fazio manda in visibilio i suoi, gettando invece nello sconforto e nella rabbia i tifosi di casa. Semplicemente al bacio la punizione di Ferrara per l’attaccante che sbuca fuori dalla mischia bucando la porta. Si festeggia ancora una volta per un punto sofferto quanto meritato, specie per la reazione mostrata dopo essere andati sotto nel punteggio. Restano le ultime quattro trasferte in questo scorcio di campionato per il Cefalù: la prossima, Sabato a Rocca contro la Mamertina, ma la più lunga di tutte, attesa nel finale di stagione, sarà quella di Merì.


 


Mistretta 2-2 Cefalù

Mistretta (4-4-2): Musumeci; Filetto F., Veneroso, Melidone (amm.21’; 64’ La Via), Pidone (amm.89’); Paone, Salamone, Rinaldo, Filetto A.; Salerno, Craccò. All.Randazzo. A disposizione: Amato, Pruiti, Lentini, Spinnato.

A.S.D. Cefalù Calcio (4-3-3): Tarantino; Compagno, Mantia (46’Sferruzza), Ferrara, Amuzu; Ceraulo cap., Bertolino, Caronia; Insinna (75’Vaiana, amm.80’), Tomasello, Fazio. All.Minutella. A disposizione: Fiduccia, Marsala, Emanuele, D’Amico, Vaiana, Hien.

Arbitro: Costantino di Barcellona Pozzo di Gotto

Reti: 14’Craccò; 35’ Filetto A.; 56’ Ceraulo; 90’+7’ Fazio

L’addetto stampa – Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it

Lista convocati recupero Mistretta - Cefalù Calcio


In vista della partita di domani, tra Mistretta e Cefalù Calcio, mister Minutella ha deciso di convocare i seguenti giocatori:

-PORTIERI: Fiduccia, Tarantino

-DIFENSORI: Mantia, Ingrassia, Ferrara, Badalamenti, Compagno

-CENTROCAMPISTI: Bertolino, Marsala, Amuzu, Ceraulo, Fazio, D'Amico

-ATTACCANTI: Caronia, San San, Insinna, Vaiana, Tomasello, Sferruzza

 

L'appuntamento per la squadra è previsto per le ore 11.00 presso lo stadio Santa Barbara

Cefalù: vittoria col brivido, Ciappazzi sconfitta 2-1

I gialloblu si impongono sotto il pantano con le reti di Tomasello (8’) e Caronia (14’). Ripresa in affanno con Milazzo che dimezza al 52’. Espulsione al 93’ per gli ospiti


 


Anche questa volta la Ciappazzi si è dimostrata un’avversaria rognosa per questo Cefalù. La squadra gialloblu, al rientro in campo dopo l’impegno di Mistretta -rinviato per maltempo- e con pochi allenamenti nelle gambe (senza contare l’infortunio di D’Amico, out dieci giorni, e la pesante assenza per squalifica di Compagno) gioca a Risiko contro degli avversari generosi sul piano della performance. La formazione ospite, che ha appena cambiato guida al proprio timone con l’approdo di Nardi, ha subito in modo palese l’inferiorità tecnica nel primo tempo, salvo poi tirare fuori l’orgoglio nella ripresa.

DOPPIO VANTAGGIO ILLUSORIO- Gli sforzi prodotti dalla squadra normanna già nei primi 8’ di gioco fruttano bene: Insinna fa slalom sul settore di sinistra e scodella per Tomasello a cui basta appoggiare in rete la palla dell’1-0. Giunti al quarto d’ora, Angelo Caronia inventa una rete-capolavoro con un tiro di prima intenzione da oltre 35 metri che sorvola Bucca e spiove sotto l’incrocio: 2-0 senza nemmeno faticare. Al 44’ Ceraulo tenta un goal fotocopia di quello di Caronia, ma il tiro partito da distanza siderale non è altrettanto fortunato. Qualche sassata velenosa ospite a firma di Maisano e Magazzù, ma Fiduccia, non senza faticare, ci mette sempre una pezza.

RIMONTA SOLO SFIORATA- Nei secondi 45’ il Cefalù si rilassa in virtù del risultato, mentre i messinesi escono dagli spogliatoi come trasformati, insistendo con prepotenza e mordendo in cerca del pari. La squadra di Terme Vigliatore è lesta a dimezzare lo svantaggio: al 51’ la conclusione a distanza di Cannuci non è irresistibile, ma Fiduccia non trattiene e regala un tiro dalla bandierina dal quale Milazzo può facilmente depositare in rete, aiutato dalla pozzanghera e dal numero uno cefaludese, privo di colpe una volta messo a sedere. Proprio l’estremo difensore gialloblu si rende protagonista nel secondo tempo, come quando al 70’ compie un miracolo sull’ incornata potente di Scibilia: risultato che non cambia e parata che vale come un goal. Scarsa finalizzazione per Maisano, quando al 75’ -approfittando di un brutto disimpegno difensivo- scarica un destro potente dalla lunetta che va a raschiare la traversa. L’ultima opportunità gigantesca divorata dagli ospiti arriva a due minuti dalla fine, con il neoentrato Salmeri che, su appoggio di Milazzo, manda la sfera a lato di pochissimo svettando di testa, per un 2-2 che sembrava cosa fatta. Il travaglio cefaludese dura altri cinque minuti di recupero (tanto concede Riccobono di Palermo) e al 90’+3’ gli ospiti si ritrovano in dieci, con Rizzo che va sotto la doccia poco prima del fischio finale, per somma di ammonizioni. Festa in campo per i tre punti raccolti col sudore, ma Mercoledì è già tempo di recuperare la partita di Mistretta, a soli tre giorni di distanza dalla trasferta di Galati Mamertino.


 


Cefalù 2-1 Ciappazzi

 

A.S.D. Cefalù Calcio (4-3-3): Fiduccia; Badalamenti, Mantia, Ferrara, Ingrassia (amm.30’); Ceraulo (amm.55’), Caronia (89’ Vaiana), Amuzu (65’Marsala); Insinna (71’ Hien), Tomasello (amm.53’), Fazio. All.Minutella. A disposizione: Ciolino, Sferruzza, Fiducca D., D’Amico.

A.S.D. Ciappazzi (4-4-1-1): Bucca; Parmaliana (amm.42’), Scibilia, Magazzù, Siracusa (58’Salmeri); Cagigi, Milazzo (amm.83’), Maisano, Rizzo (amm.76’-90’+3’); Torre (46’Mandanici M.); Cannuci (55’ Mandanici A.). All.Nardi. A disposizione: Bitto, Minghetti, Currò, Pino.

Arbitro: Riccobono di Palermo / ass. Chichi-Caruso (PA)

Reti: 8’ Tomasello; 14’ Caronia; 52’ Milazzo

L’addetto stampa – Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it

 

Lista convocati Cefalù Calcio - Ciappazzi


In vista della partita di domani, tra Cefalù Calcio e Ciappazzi, mister Minutella ha deciso di convocare i seguenti giocatori:

-PORTIERI: Fiduccia, Tarantino, Ciolino

-DIFENSORI: Mantia, Ingrassia, Ferrara, Badalamenti

-CENTROCAMPISTI: Bertolino, Marsala, Amuzu, Ceraulo, Fazio, D'Amico

-ATTACCANTI: Caronia, San San, Insinna, Vaiana, Tomasello, Sferruzza

 

L'appuntamento per la squadra è previsto per le ore 13.30 presso lo stadio Santa Barbara

Lista convocati Mistretta - Cefalù Calcio


In vista della partita di domani, tra Mistretta e Cefalù Calcio, mister Minutella ha deciso di convocare i seguenti giocatori:

-PORTIERI: Fiduccia, Tarantino

-DIFENSORI: Mantia, Ingrassia, Ferrara, Badalamenti

-CENTROCAMPISTI: Bertolino, Marsala, Amuzu, Ceraulo, Fazio, D'Amico

-ATTACCANTI: Caronia, San San, Insinna, Vaiana, Tomasello, Sferruzza

 

L'appuntamento per la squadra è previsto per le ore 11.30 presso lo stadio Santa Barbara

Avanti tutta Cefalù: Iniziativa travolta 3-0

Dopo il riscatto di Finale i gialloblu trovano conferme in casa con un sonoro 3-0 nei confronti dell’Iniziativa S.Piero Patti


 

 


Il Cefalù dimostra di non accontentarsi della quarta piazza e ripete il risultato maturato sette giorni prima a Finale (3-0). Questa volta, di fronte agli undici di Minutella c’è un’Iniziativa poco agguerrita, ombra di quella vivace e pericolosa vista a S.Piero Patti nel girone d’andata. Tutto fila liscio a discapito dei giallorossi, ma la squadra normanna ci mette cinquanta minuti prima di sbloccare la gara, al termine di un primo tempo scialbo.

DOMINIO INFRUTTUOSO-  Sono tante le occasioni – convulse – che il Cefalù colleziona nella prima frazione: cefaludesi onnipresenti nell’area ospite, ma manca sempre l’ultimo passaggio e quando quest’ultimo c’è, la mira manca. L’estremo difensore Arasi ci mette sempre i guantoni, come al quarto d’ora sulla conclusione da distanza siderale di Insinna, e poi ancora alla mezz’ora, sulla punizione ben calciata da Ferrara. Brivido nel finale, quando Fazio trova la combinazione con Insinna che scarica addosso al portiere, e sul tap-in D’Amico fa schizzare il pallone alto sopra la traversa. Tre minuti di recupero già nel primo tempo con Fazio che, al termine di un’azione corale, sfiora la rete di testa al 47’.

TUTTO NELLA RIPRESA- Ci vuole un penalty al 50’ per dare il via alle marcature e vedere un Cefalù che non ne sbaglia più una: Masi stende Caronia nel cuore dell’area piccola e De Luca della sezione di Palermo concede il penalty, con D’Amico che trafigge Arasi battendo centrale. L’Iniziativa resta chiusa all’angolo e il capitano Cannizzo è costretto a contenere usando le maniere forti su Insinna: per lui è il secondo giallo di giornata. Urge il raddoppio, e con i messinesi rimasti in inferiorità numerica emerge Tomasello, entrato in campo da pochi minuti nel tentativo di ridare linfa all’attacco gialloblu; la punta subentra ad un Caronia in controluce, ed è la carta vincente di Minutella che ancora una volta azzecca i cambi. Ritornati al 4-3-3, la seconda di tre sberle è servita proprio dal neoentrato attaccante, che sfrutta l’appoggio di Ingrassia e addomestica la sfera di petto, prima di lasciar partire un destro al volo che incenerisce Arasi: fantastico raddoppio con una giocata pregevole. Perde la testa l’Iniziativa: nervi a fior di pelle per l’allenatore Curasì, che protesta vivacemente nei confronti della terna e viene cacciato. L’ex di turno Spinella - sino a quel momento impeccabile - commette l’unico errore di giornata calcolando male il tempo di entrata su Tomasello, che crolla in area procurandosi il secondo rigore del match: questa volta dagli undici metri va Ceraulo, che non sbaglia piazzando alla destra di Arasi per il definitivo 3-0. Viste le premesse, nessuno avrebbe potuto pensare a un simile risultato, ma quando l’avversario non becca, il Cefalù punisce. 

Centrare la terza vittoria consecutiva nella prossima trasferta di Mistretta è di vitale importanza per gli uomini di Minutella se non vorranno perdere troppo distacco dalle posizioni che contano, ma arrivarci con un simile biglietto da visita è l’ideale.


 

Cefalu - L'Iniziativa 3-0 17-01-2015


 

Cefalù 3-0 Iniziativa

 

A.S.D. Cefalù Calcio (4-4-2): Fiduccia; Compagno (amm.37’), Bertolino, Ferrara, Ingrassia; Ceraulo, D’Amico cap., Caronia (68’ Tomasello), Insinna (84’ Marsala); Sferruzza (79’ Vaiana), Fazio. All. Minutella. A disposizione: Ciolino, Amuzu, Mantia, Hien.

L’Iniziativa S.Piero Patti (4-1-2-1-2): Arasi; Cannizzo cap. (amm. 41’-56’), Spinella, Addamo, Masi (amm.50’); Bucca; Bongiovanni (63’Biondo), Cappadona; Adamo (amm. 29’; 83’ Ferlazzo); Germanò (amm.59’), Cariolo. All. Curasì (esp.) A disposizione: Merlo, Giuttari, Avellino, Baglione, Genes.

Arbitro: De Luca di Palermo

Reti: 52’ (rig.) D’Amico; 78’ Tomasello; 90’ (rig.) Ceraulo.

L’addetto stampa – Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it

Lista convocati Cefalù Calcio - L'Iniziativa


In vista della partita di domani, tra Cefalù Calcio e L'Iniziativa, mister Minutella ha deciso di convocare i seguenti giocatori:

-PORTIERI: Fiduccia, Ciolino

-DIFENSORI: Mantia, Ingrassia, Ferrara, Compagno

-CENTROCAMPISTI: Bertolino, Marsala, D’Amico, Amuzu, Ceraulo, Fazio

-ATTACCANTI: Caronia, San San, Insinna, Vaiana, Tomasello, Sferruzza

 

L'appuntamento per la squadra è previsto per le ore 13.30

Cefalù, tutto in discesa: che tris al Real Calcio!

Dopo aver iniziato male il 2015, i gialloblu si riscattano a Finale nel secondo derby consecutivo. In goal Insinna, Mannisi (AG) e D’Amico; Fiduccia subentra e para anche un rigore


 


Partita perfetta, Sabato perfetto. Il Cefalù torna da Finale con tre punti in tasca fondamentali, che donano nuova linfa e consapevolezza ad un gruppo rientrato dalla batosta interna col Castelbuono e costretto a tenere a bada il quarto posto. Il secondo derby di fila ha portato con sé il tanto ambito riscatto, contro una squadra, quella di mister Cinquegrani (squalificato, al suo posto siede in panchina Rizzo) rinnovata in sede di mercato, con innesti pericolosi ed ex quali Cicero e Geraci.

DUE SBERLE NEI PRIMI 45’- Dall’inizio alla fine il Real fa da sparring partner di fronte ad un Cefalù che si mette in evidenza con grandi giocate. Insinna firma il suo primo sigillo in maglia gialloblu dopo 17 minuti: rapidissima la verticalizzazione, che culmina con l’appoggio di Fazio per l’esterno offensivo, chiamato senza troppa difficoltà a trafiggere Nasca con un sinistro potente e preciso. La squadra di Minutella fa il suo dovere, orchestrando azioni corali degne di nota, premiate per la seconda volta al 29’: il raddoppio parte dai piedi di Ceraulo che scarica dai 20 metri, ma la traiettoria è sporcata da Mannisi che condanna Nasca a subire ancora.

D’AMICO-TRIS, FIDUCCIA MURA LA PORTA- La reazione -inconsistente- dei padroni di casa risiede tutta nei piedi di Geraci, che al 50’ mette i brividi su punizione: Tarantino per poco non rischia, ma agguanta la sfera in due tempi. Otto minuti più tardi strappa applausi Fazio, che cerca la gloria personale prima puntando l’uomo e infine lasciando partire dal lato corto un destro che si infrange in pieno sulla traversa. A 20’ dal termine, Tomasello procura ai suoi un calcio piazzato da ottima posizione: magistrale la pennellata di Ferrara per l’accorrente D’Amico che conclude al volo sul pallone spiovente, lasciando Nasca fuori causa. Le ormai fievoli speranze del Real si infrangono ancora contro un muro chiamato Fiduccia, che, a modo suo, si rende decisivo subentrando dalla panchina: minuto 78’, Tarantino travolge Città all’interno dell’area piccola e viene espulso; col Cefalù in dieci Tomasello abbandona e Fiduccia prende il posto tra i pali e dal dischetto si presenta Città, ma il riflesso dell’estremo difensore dagli undici metri è strabiliante e si rimane sul risultato di 0-3 che non cambierà più. Il Cefalù ha dimostrato a sé stesso –e al proprio allenatore- di che cosa è capace quando ogni cosa fila liscio e funziona come dovrebbe: una partita perfetta, capace di spazzare via ogni dubbio; mister Minutella questo lo sa, e da oggi anche i prossimi avversari. Sabato alle 15:00 si gioca Cefalù-Iniziativa San Piero Patti, e le grandi occasioni per riprendere quota e spiccare il volo non mancheranno.


 

Real Calcio VS Cefalù Calcio 3-0 | 10-01-2015


 

Real Calcio 0-3 Cefalù

Real Calcio (4-3-3): Nasca; Zafonte, Mannisi (amm.25’), Di Lorenzo (amm.85’), Arena; Cordova (52’Grimaldo), Geraci, Cicero (75’Longo); Giannusa, Città, Vitale (amm.72’; 77’Riccobene). All.Rizzo. A disposizione: Majewski, Corradino, Capuana, Pantina.

A.S.D. Cefalù Calcio (4-3-3): Tarantino (esp.78’); Compagno (74’Badalamenti), Bertolino, Ferrara (amm.84’), Ingrassia; Ceraulo, D’Amico, Caronia; Insinna (amm.76’; 77’Amuzu), Fazio (amm.44’), Tomasello (amm.37’; 79’Fiduccia). All.Minutella. A disposizione: Marsala, Mantia, Sferruzza, Hien.

Arbitro: Piazza di Palermo / ass. Vitrano-Calvaruso (PA)

Reti: 17’ Insinna; 29’ Mannisi (AG); 70’ D’Amico

L’addetto stampa – Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it

Lista convocati Real Calcio - Cefalù Calcio


In vista della partita di domani, tra Real Calcio e Cefalù Calcio, mister Minutella ha deciso di convocare i seguenti giocatori:

-PORTIERI: Fiduccia, Tarantino

-DIFENSORI: Badalamenti, Mantia, Ingrassia, Ferrara, Compagno

-CENTROCAMPISTI: Bertolino, Marsala, D’Amico, Amuzu, Ceraulo

-ATTACCANTI: Caronia, Fazio, Insinna, Vaiana, Tomasello, Sferruzza

 

L'appuntamento per la squadra è previsto per le ore 13.00


 

 

L’addetto stampa – Matteo Di Fina – www.cefalucalcio.it

Derby amaro: il Castelbuono fa festa con Falanga

Biancorossi avanti di misura fra le mura gialloblu con Tarantino sugli scudi. Nervi tesi e cartellino rosso per Pirrotta. Il braccio di ferro dura circa 100 minuti


 


E’ mancato solo il goal ad un Cefalù organizzato dietro, ma con poche idee nell’ ultimo terzo di campo. A spuntarla è il Castelbuono, più cinico, che centra la decima vittoria consecutiva in campionato al termine di una lunga gara. In uno dei derby più importanti degli ultimi anni, la vittoria dei biancorossi vale doppio e permette di spiccare il volo ad una sola lunghezza di distacco dalla capolista Rocca, stoppata a Campofelice dove non si è andati oltre lo 0-0.

OCCASIONI SPORADICHE- Partita ricca di sbadigli e avara di emozioni nei primi 45’, nei quali si vede un Cefalù leggermente superiore. Il Castelbuono, più impacciato, controlla dalle retrovie; le difese sono ermetiche e come risultato non si vede un grande spettacolo. La vera spina nel fianco per la difesa castelbuonese è Insinna, che prova spesso l’uno contro uno, ma trova un capitan Sardina e un Tarantino sempre preparati.

DOCCIA FREDDA CEFALU’-  Inizio shock per il Cefalù al rientro dagli spogliatoi, con la rete-lampo di Falanga al 52’: occasione fortuita, nella quale l’esterno offensivo riesce furbescamente a sfruttare il flipper e scavalcare il muro di maglie –Tarantino compreso- con un tocco morbido e letale. D’Amico tenta la timida reazione, con un gran tiro da fuori respinto dall’estremo difensore (proprio il numero uno ospite, omonimo del portiere gialloblu, si renderà protagonista nella ripresa con una gran prova). Proteste animate, minuti che scorrono e cartellini che sventolano nell’ultima parte di gara, con Pirrotta che lascia il campo anzitempo per proteste (68’) lasciando il Castelbuono in inferiorità numerica. Sospiro di sollievo per gli uomini di Scalia al 73’, quando la sventola di Caronia spiove sul secondo palo, dando solo l’impressione del goal. Tarantino, tra i migliori nelle file biancorosse, continua a mettersi in mostra nei minuti finali e in pieno recupero dicendo di no alle conclusioni -troppo lontane- di Ferrara e del nuovo acquisto Hien; troppo poco per smuovere le cose, senza un pizzico di verve agonistica in più. Minutella dovrà ridare lo smalto ai suoi nella prossima sfida di Finale, ancora in un derby, contro il Real Calcio.


 


Cefalù 0-1 Castelbuono

A.S.D. Cefalù Calcio (4-4-2): Tarantino; Badalamenti, Ferrara, Compagno, Ingrassia (81’Vaiana); Bertolino, D’Amico cap., Insinna (75’Hien), Fazio (65’ Sferruzza); Caronia (amm. 89’), Tomasello. All.Minutella. A disposizione: Fiduccia, Marsala, Amuzu, Mantia.

A.S.D. Castelbuono (4-4-2): Tarantino; Fricano (amm. 85’), Inserauto, Sardina cap. (amm. 72’), Rizzo; Bonomonte, Palazzo, Arena (amm. 41’), Falanga; Pirrotta (esp. 68’), Dragna. All.Scalia A disposizione: La Mattina, Bonanno, Marcoccio, Centorbi, Disalvo, Castiglia, Levantino.

Arbitro: Inzerillo di Palermo / ass. Farina (PA) – Minnone (Marsala)

Reti: 52’ Falanga

L’addetto stampa – Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it

Lista Convocati A.S.D. Cefalù Calcio – Castelbuono


Sono 18 i convocati a disposizione di mister Minutella in vista della partitissima del S.Barbara, nel gruppo anche il nuovo arrivato, Hien. L’attesissimo incontro col Castelbuono è previsto per questo Sabato e avrà inizio alle ore 15:00 (per i tesserati l’appuntamento è alle ore 10:45 allo stadio).

-PORTIERI: Fiduccia, Tarantino

-DIFENSORI: Badalamenti, Mantia, Ingrassia, Ferrara, Compagno

-CENTROCAMPISTI: Bertolino, Marsala, D’Amico, Amuzu

-ATTACCANTI: Caronia, Fazio, Insinna, Vaiana, Tomasello, Sferruzza


 

 

L’addetto stampa – Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it

Buone Feste da A.S.D. Cefalù Calcio


A nome di tutto quanto il direttivo e lo staff, facciamo i nostri più calorosi e sentiti Auguri di un sereno Natale e Felice Anno Nuovo a tutti i nostri lettori e tifosi appassionati che continuano a seguirci come sempre. Vi aspettiamo, pronti a vivere insieme a voi uno splendido 2015.

 

La dirigenza - www.cefalucalcio.it

Cefalù, tre punti sotto l’albero: sbancato il campo della Santangiolese

Minutella e i suoi salutano il 2014 con una vittoria importante nello scontro ravvicinato e consolidano la quarta piazza


 


Con la sosta natalizia appena dietro l’angolo, per Minutella e i suoi ragazzi non c’era niente di meglio che chiudere il 2014 con un bel +3 in classifica sotto l’albero, nell’ostico campo della fredda S.Angelo di Brolo. Adesso per i gialloblu sarà Natale al quarto posto, ma con il sorriso, dopo una vittoria pesante e che permette di restare in scia di Cus, Castelbuono e Rocca.

CARONIA ROMPE GLI EQUILIBRI- Al Comunale di S.Angelo c’è in ballo il futuro di due squadre separate da un solo punto, un vero crocevia che può dire molto sul futuro del loro campionato da qui in avanti. La partita si gioca su un filo sottile dove gli equilibri sono precari; Minutella chiede ai suoi una vittoria per uscire dal ‘periodo no’ e la squadra esegue bene i propri compiti. All’incornata di Ciccio Compagno che va a lambire il palo al quarto d’ora rispondono i messinesi al 27’: gran lavoro di Mangano sulla destra che apre uno spiraglio per Tranchita, peccato solo per la mira. Sfiorato il vantaggio, ai padroni di casa tocca incassare la rete di Caronia alla mezz’ora, con l’attaccante che si insinua in area su gentile concessione della difesa, e inquadra bene il palo lontano con un colpo da biliardo; degno di nota il taglio verticale dell’assist man Marco Geraci. Spreconi i normanni sul finire di tempo (quando su una serie di ripartenze sarebbe stato un gioco da ragazzi raddoppiare), invece a 10’ dal termine l’onnipresente Caronia, con una gran botta da punizione, vede stamparsi il proprio siluro con forza sul palo.

A DENTI STRETTI- Reazione d’orgoglio per la Santangiolese, col Cefalù che resiste a fatica nei secondi 45’. Ferrara, Bertolino e Fiduccia (rientrante dopo 85 giorni di spasmodica attesa) alzano le barricate dimostrandosi i veri artefici di questo successo. La formazione allenata da Palmeri gioca con un mobile 3-4-3, alternando gli esterni in fase di possesso e non possesso, e fa vedere le cose migliori colpendo da fuori con le folate di Bontempo. I nervi la fanno da padrona: fioccano i cartellini e al Cefalù, in modalità contenimento, non viene concesso respiro. Ultimi dieci minuti di gioco da batticuore, con Gullà e Bontempo che mandano nel panico la difesa gialloblu, mentre i tifosi di casa urlano di rabbia di fronte ad alcuni presunti errori del collaboratore. 3’ di extra time ed è ancora tremarella per i gialloblu, con una bordata dalle retrovie di Tranchita che non si infrange sulla traversa per un nonnulla. Sospiro di sollievo al fischio finale: il 2014 va in archivio in bellezza, con una vittoria, ma l’anno nuovo inizia subito col botto, perché la seconda giornata di ritorno vedrà subito un Derby attesissimo, coi gialloblu che esordiranno in casa contro la seconda Castelbuono.


 


 

Santangiolese 0-1 Cefalù

 

Santangiolese (3-4-3): La Monica; Princiotto (amm. 85’), Marziani, Balastro; Pintaudi T., Bontempo, Pintaudi F. (amm. 70’), Spinella; Tranchita, Mangano (62’ Passalacqua), Gullà. All.Palmeri. A disposizione: Giuttari, Arasi, Lucifero, Siragusano, Cocivera, Bruno.

A.S.D. Cefalù Calcio (4-3-3): Fiduccia; Compagno (amm. 67’), Ferrara, Mantia (46’Vaiana), Ingrassia; Ceraulo (amm.32’), Bertolino, D’Amico cap. (amm. 50’); Insinna (65’ Amuzu), Caronia, Geraci. All.Minutella. A disposizione: Ciolino, Marsala, Tomasello, Sferruzza, Emanuele.

Arbitro: Bonaccorso di Catania / ass. Palla – Cardone (CT)

Reti: 29’Caronia

L’addetto stampa – Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it

®Riproduzione riservata

Lista convocati Santangiolese - Cefalù Calcio

In vista della partita di domani, tra Santangiolese e Cefalù Calcio, mister Minutella ha deciso di convocare tutti i tesserati della società gialloblu. 

 

La partita si disputerà domani alle ore 15.00 allo stadio comunale della Santangiolese

L'appuntamento per la squadra è per le ore 10.30 presso il Lido Poseidon

  

L'addetto stampa Matteo Di Fina - www.cefalucalcio

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.