A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Il Cefalù ha la meglio in rimonta sul Sacro Cuore di Milazzo:

08-12-12

 

Nel giorno dell’Immacolata il Cefalù ritorna a giocare a porte aperte in casa (anche se con alcuni settori sbarrati) e ritrova così la vittoria casalinga: è bastata la doppietta in rimonta di Milia per archiviare la pratica Milazzo e mantenere così il ritmo della capolista Rocca. La gioia incontenibile dei giocatori e di Fiduccia

Senza il capitano Villafranca squalificato e altri elementi importanti andati via nella finestra di mercato ancora in corso, Minutella decide di dare subito fiducia ai nuovi acquisti, schierandone due di tre in campo sin dal primo minuto (il ’94 Crisanti e l’87 Tarantino) lasciando in panca solamente il classe ’95 Bentivegna.

Complici le condizioni del campo disastrose (è piovuto moltissimo in settimana) l’inizio non è a ritmi esaltanti: vediamo solo l’incrocio sfiorato al dal protagonista Milia che da fuori inganna il portiere leggermente fuori dai pali; l’esterno offensivo trova un’altra occasione all’11° svanita a causa del mancato aggancio del pallone dopo una papera in rinvio di Durante, questa volta il terreno del S.Barbara non sembra avere retto.

Come era prevedibile viste le premesse, il primo goal siglato dagli ospiti al 22° nasce proprio su una mischia in area sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, la rete è scaturita dal tiro al volo di Rizzo che fa saltare le marcature e trasforma approfittando dell’errore gialloblu.

Si sblocca la gara e con essa anche il Cefalù che in men che non si dica trova il “goal fantasma” su azione molto discussa: al 27° Cicero va di sponda per D’Amico che di testa in girata sembra mandare in rete, ma Durante è un vero gatto e in estensione riesce a salvare miracolosamente sulla linea, sta di fatto però che sul “goal-non goal” scattano le polemiche, con l’arbitro che lascia giocare nonostante le proteste in campo e sugli spalti.

Raggiunta la mezz’ora Milia zittisce ogni polemica e passa ai fatti trovando il pari: splendido l’appoggio di Cicero con la testa che permette all’esterno di superare il marcatore e infilare a rete con facilità, pari assolutamente meritato per gli uomini di Minutella.

Si va negli spogliatoi e al rientro in campo il Milazzo (forse pago del risultato in trasferta) fa di tutto per perdere tempo prezioso, specie col suo portiere Durante (davvero spudorato in alcuni frangenti, poi sanzionato dal direttore di gara Montalto).

La gara si addormenta e succede poco nei primi minuti della ripresa: come un fulmine a ciel sereno la prima emozione la regala ancora uno splendido Giovanni Milia che trova il raddoppio al minuto 73° da posizione defilata sul vertice sinistro, col numero 11 che lascia partire un destro poco potente ma insidioso che inganna l’estremo difensore sul suo stesso palo.

Si surriscaldano gli animi dopo il vantaggio dei padroni di casa, ma il Cefalù ha sempre il controllo della gara e trova ripetutamente occasioni per prendere il sopravvento su degli avversari quasi mai pericolosi: solo all’81° c’è un piccolo sussulto con l’autore del primo goal Rizzo che, servito da Romeo su calcio piazzato va vicino alla doppietta, con palla che deviata di testa sfiora il sette.

Finale tutto a tinte gialloblu, coi padroni di casa che gettano alle ortiche il 3-1 al minuto 84° quando in ripartenza, su un tre contro due, Milia appoggia per Crisanti che chiude il triangolo per Geraci col regista che però sparacchia malamente addosso al portiere.

Al novantesimo si complica la vita Milia che ingenuamente prende la seconda ammonizione per proteste, ed è così costretto a lasciare il campo; non succede più nulla ma nella prossima trasferta di Galati i suoi dovranno fare a meno di lui e anche del diffidato Brocato, arrivato alla quarta ammonizione.

Partita sostanzialmente a senso unico, coi gialloblu che rischiano qualcosa nei primi minuti finendo anche sotto, ma come sempre dopo il goal la squadra di Minutella cambia ritmo e alla fine si impone senza però riuscire ad allargare il risultato; oggi il ritmo basso è stato dovuto alle pessime condizioni del campo, ma con una maggiore qualità del gioco si potranno chiudere prima partite del genere ed è per questo che la società si sta muovendo sul mercato, si attendono colpi importanti in settimana. Queste le condizioni del S.Barbara

 

Formazioni:

 

A.S.D. Cefalù Calcio:1 Fiduccia,2 Brocato (amm.56°),3 Compagno M.,4 Geraci,5 Schicchi,6 Compagno F.,7 Crisanti,8 D’Amico,9 Cicero,10 Tarantino,11 Milia (amm.54°-90°). In panchina:  Solaro, Gatta, Serio, Guggino, Bencivegna, Zangara, Culotta. All.Minutella.

 

Sacro Cuore Milazzo:1 Durante (amm.39°),2 Siracusa (60°Bonaccorso),3 Micalizzi,4 Correnti (amm.78°),5 Romeo cap.,6 Addamo,7 Tranchita,8 Crisafulli (49°Calderone),9 Torre (amm.66°),10 Rizzo,11 Formica (34°Milone). In panchina: Catalfamo, Italiano, Calderone, Fleri, Andaloro, Bonaccorso, Milone. All.D’Amico.

 

Arbitro: Montalto di Trapani.

Reti:22°Rizzo, 29°-73°Milia.

 

L’addetto stampa: Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it –

Foto di: Matteo Di Fina

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.