A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Grande Cefalù, tris alla Mamertina e vetta nel mirino:

16-12-12

 

E’ un Cefalù corsaro, cinico e spietato quello visto oggi a Galati Mamertino, dove la squadra allenata da Minutella ha travolto i giallorossi padroni di casa per tre reti a zero con una grandissima prova, svolta con diligenza da ogni singolo elemento schierato in campo. l'undici iniziale di Minutella

 

Complici le squalifiche di Milia e Brocato, mister Minutella è costretto a ridisegnare la formazione , ma i nuovi innesti sono già pronti e convincono subito dando anche quel qualcosa in più alla squadra; l’allenatore cefaludese addirittura reinventa Villafranca nelle vesti di terzino destro, ruolo che interpreta comunque alla perfezione sorprendendo tutti.

Al pronti via la Mamertina si dimostra subito una formazione temibile e che punta a fare fortino in casa, facendo traballare in alcuni frangenti anche la solida difesa gialloblu; tra le file cefaludesi spicca però il neo-acquisto Calabrese che dà subito la profondità insieme al marcatissimo Cicero.

Al 12° la traversa colpita da Ferrara spaventa Fiduccia, colto lontano dai pali dall’attaccante, e coi suoi che accusano il colpo contro una Mamertina davvero solida e compatta: i messinesi trovano un’ulteriore chance di passare in vantaggio al 38° con Vicario, che crossa in area con una spettacolare rabona in direzione di Ferrara che pecca di precisione scaricando a lato del palo.

Non succede altro nel primo tempo, non fosse per il classico episodio da consegnare alla moviola: sul campo e dagli spalti i messinesi recriminano con forza due episodi in area di rigore per presunto tocco di mano da parte dei difensori gialloblu, non sanzionati però dall’arbitro; due rigori che sicuramente avrebbero potuto cambiare volto alla gara.

Al ritorno dagli spogliatoi la Mamertina non ricomincia la gara con la stessa verve del primo tempo: al 48° i padroni di casa rischiano di passare in vantaggio con un quasi-autogoal di Schicchi sventato poi in presa da Fiduccia, ma poi la squadra di Minutella cambia faccia ed è soltanto Cefalù in campo, con Calabrese che al 51° risponde alle offensive degli avversari tirando di prima intenzione all’altezza della lunetta, col bolide che va a lambire il palo.

Passano solo tre minuti e il Cefalù trova il vantaggio con Geraci e il suo marchio di fabbrica: un tiro eccezionale su calcio piazzato che lascia di sasso De Francesco, mentre il pallone va a insaccarsi all’incrocio dei pali; ancora una volta il regista porta in vantaggio i suoi con un vero colpo da biliardo, tipico del suo repertorio.

Al 58° scende in campo l’altro nuovo acquisto Ferrito (14 goal nello scorso campionato di Promozione con la maglia del Bagheria) e subito l’attaccante non delude le aspettative, andando a impegnare De Francesco che deve respingere coi piedi una sua conclusione al limite dell’area piccola .

Al 74° Calabrese fa l’opportunista e su gentile concessione del difensore giallorosso che controlla male, conquista la sfera smarcandosi degli avversari, e andando a scavalcare il portiere insacca indisturbato per il 2-0 degli ospiti, da bravo finalizzatore qual’ è.

A due minuti dalla fine ancora un grande Calabrese chiude la partita confezionando l’assist vincente per Ferrito, che cala così il tris andando a gonfiare la sua prima rete con la maglia del Cefalù; dopo l’assist del 3-0 il nuovo bomber gialloblu fa la sua passerella, rilevato da un Lo Piccolo oggi in grande spolvero.

La Mamertina paga un secondo tempo a ritmi blandi e un finale in cui la squadra giallorossa è parsa arrendevole, contro un Cefalù padrone incontrastato del gioco grazie allo splendido tandem nuovo di zecca Calabrese-Ferrito.

Finalmente, si è visto un Cefalù per la prima volta cattivo sotto ogni punto di vista, e che grazie ai nuovi innesti pare avere trovato quel pizzico di concretezza in più che era mancata in passato; sorride quindi la squadra di Minutella che ottiene un risultato largo (forse oltre le aspettative) con una prova maiuscola dei nuovi acquisti a malapena all’esordio, e con tanti juniores e non, già presenti in rosa e in crescita costante, partita dopo partita.

Questo importante successo regala morale e consapevolezza alla squadra di Minutella, specie alla luce della prossima sfida decisiva (chissà) contro il Rocca di Caprileone; intanto grazie allo scontro al vertice tra Rocca e Igea terminato 1-1; il Cefalù ora va per la sua strada, secondo a +2 dall’Igea e a sole due lunghezze proprio dalla capolista Rocca, ma se i gialloblu dovessero continuare sui livelli della prestazione di oggi nessuno potrà più parlare del Cefalù come una semplice outsider, le altre concorrenti sono avvisate. Il bolide dell'1-0 calciato da Geraci

 

Formazioni:

 

Mamertina:1 De Francesco,2 Crascì,3 Mangano (68°Della Chiesa),4 Prestimonaco,5 Mantegna,18 Carcione cap.,7 Truglio (amm.84°),8 Lombardo (55°Mormino R.),9 Ferrara (amm.40°),10 Vicario,11 Mormino G. (amm.58°). In panchina: Galipò, Versaci, Della Chiesa, Biondo, Mormino R., Emanuele.

 

A.S.D. Cefalù Calcio:1 Fiduccia,2 Crisanti (58°Ferrito),3 Compagno M.,4 Geraci,5 Schicchi,6 Compagno F.,7 Villafranca cap.,8 D’Amico,9 Calabrese (amm.3°,88°Lo Piccolo),10 Tarantino,11 Cicero(70°Bentivegna). In panchina: Solaro, Lo Piccolo, Serio, Bentivegna, Ferrito, Ventimiglia, Aiello. All.Minutella. Calabrese festeggiato dai compagni dopo il goal

 

Arbitro: Contrafatto di Catania.

Reti: 54°Geraci,74°Calabrese,88°Ferrito.

 

L’addetto stampa -Gianmarco Cesare- www.cefalucalcio.it

Foto di: Matteo Di Fina  >>>per le altre foto di oggi vai sulla nostra pagina Facebook: 

https://www.facebook.com/asdcefalucalcio?ref=ts&fref=ts

 

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.
002652
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Settimana Scorsa
Questo Mese
Mese Scorso
Totale Visite
827
0
827
0
827
81964
2652

Tuo IP: 107.20.120.65