A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Allievi: La sfortuna ferma nuovamente il Cefalù, con il Cerda arriva un altro pareggio

Giornata quasi estiva, quella di oggi al Santa Barbara, dove i giovani giocatori del Cefalù Calcio, sono chiamati a vincere per riacciuffare la vetta, dopo la sconfitta del Gangi qualche giorno addietro.

Mr Alfonzo ripropone il 4-3-3, dovendo contare l'assenza di Emanuele (1 turno di squalifica per somma di ammonizioni) e Giovanni Sferruzza (in recupero dopo il brutto infortunio di un mese fa); rispetto all'ultima partita, è Tentori che va a ricoprire il ruolo di Emanuele come difensore centrale, con la linea difensiva formata da Cassata, Fiduccia e Mocciaro. 

ASD Cefalù Calcio: 1 Ciolino, 2 Cassata, 3 Fiduccia, 4 Alfonzo J, 5 Mocciaro, 6 Sutera, 7 Petrigna, 8 Lo Mauro, 9 Minutella, 10 Tentori, 11 Alascia (57° min Saja)

In Panchina: 12 Alfonzo E, 13 Arcidiacono, 14 Firrito, 15 Testa, 16 Saja

 

Ammoniti: Fiduccia

La partita inizia subito molto bene per il Cefalù con un Cerda che lascia molto giocare i ragazzi di Alfonzo e al 10 minuto è su i piedi di Lo Mauro l'occasione per aprire la partita: al limite dell'aria di rigore, riesce a smarcarsi di due difensori del Cerda per poi andare il tiro, che va a pochi millimetri dal palo, con il portiere ormai battuto.

 E' nuovamente Lo Mauro, pochi minuti dopo, 13°minuto, ad avere un'altra occasione: Tentori, batte una punizione vicinissimo la linea di centro campo, sulla fascia di destra, Lo Mauro riesce a controllare un pallone molto difficile, si gira e prova nuovamente il tiro, ma la sfera termina, nuovamente, a fil di palo.

Il Cefalù non cessa la presa offensiva e al 26° c'è la rovesciata di Minutella, con il pallone che però termina di poco alto sopra la traversa.

Il Cerda prova a pungere in qualche modo i padroni di casa, che, però, vengono sempre prontamente fermati dalla linea difensiva del Cefalù, quest'oggi impeccabile.

I primi 40 minuti terminano sullo 0 a 0, con le squadre molto larghe, ma sopratutto con il Cefalù che combatte e cerca in tutti i modi di spingere la palla in rete.

Nella ripresa le occasioni tardano ad arrivare, i ragazzi di Mister Alfonzo fraseggiano un po troppo al centro di gioco, ma al 61° arriva la vera occasione del match: Minutella, vicino alla bandierina del calcio d'angolo, mette bellissimo pallone in mezzo, trovando Saja lasciato colpevolmente dai difensori del Cerda, tutto solo all'interno dell'area di rigore, olo davanti al portiere; il ragazzo però prende malamente il pallone e spara alto.

La squadra però non demorde, e 10 minuti dopo, arriva un'altra occasione: pallone lunghissimo per Minutella, che, all'interno dell'area di rigore, spizza il pallone di testa, che supera il portiere e va lentamente verso la porta, ma la palla termina di pocchissimo a lato.

Il Cerda prova a farsi avanti e per, poco, non beffa il Cefalù: contropiede degli ospiti, parte un tiro molto potente che Ciolino non riesce a bloccare, sulla ribattuta si stava preparando al tiro uno degli attaccanti del Cerda, ma con un pronto intervento, Tentori, spazza via la palla.

L'ultima occasione per vincere la partita, però, ce l'ha il Cefalù: al 76° punizione dalla linea di centro campo di Tentori (posizione leggermente defilata), il palone arriva in area di rigore e viene toccata di testa dal difensore del Cerda, la palla va a stamparsi sulla traversa, con il portiere ormai battuto; sulla ribattuta successiva raccoglie il pallone Fiduccia che però non riesce a mettere il pallone dentro, visto il gran numero di difensori che lo ha subito accerchiato. 

Termina 0 a 0 la partita! Un pareggio un po pesante, vista la grande occasione sprecata dai ragazzi del Cefalù per raggiungere la vetta.

 

Una squadra che, anche se con assenze importanti, ha dimostrato di saper reggere e giocare bene per 80 minuti, senza farsi intimorire dagli avversari; la traversa e la poca precisione non hanno permesso ai ragazzi di Alfonzo di conquistare i 3 punti.

L'ottimo gioco e la convinzione messa oggi in campo dalle giovani promesse del Cefalù, fanno ben sperare: il campionato è ancora lungo, ma la squadra c'è e sa anche mostrare i denti, ora bisogna solo avere più cattiveria in avanti e, sopratutto, spingere il pallone in rete, senza mai arrendersi..il campionato degli allievi è ancora lungo e può riservare ancora molte sorprese

 

L'addetto Stampa Matteo Di Fina - www.cefalucalcio.it

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.