A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Allievi: il Cefalù non si piega, il Caccamo non passa al Santa Barbara

Partita importante quella di oggi al Santa Barbara: i ragazzi di Mister Alfonzo sono chiamati ad una partita difficile contro la seconda in classifica, il Caccamo, che è stata l'unica squadra del torneo a riuscire a fermare il Gangi capolista e che si presenta in ottima forma per questo incontro di cartello.

Mister Alfonzo recupera Sferruzza (squalificato nell'ultima partita per accumulo di ammonizioni) e Minutella, ma perde Emanuele per influenza. Ridisegna così la formazione così la formazione per la partita:

ASD Cefalù Calcio: 1Ciolino, 2 Sutera, 3 Cassata S., 4 Alfonzo J., 5 Mocciaro, 6 Tentori, 7 Cassata T. (63° min  Alascia), 8 Fiduccia (40° min Testa), 9 Minutella (70° min Saja), 10 Petrigna, 11 Sferruzza

Panchina: 12 Alfonzo E, 13 Alascia, 14 Testa, 15 Saja, 16 Firrito

Ammoniti: Sferruzza

 

La diga del Cefalù riesce a reggere bene gli attacchi del Caccamo, anche se si trova un po in difficoltà con una squadra che con pochi tocchi riesce ad arrivare sotto porta.

Lo scirocco che colpisce lo stadio Santa Barbara condiziona molto la partita: le raffiche di vento, cambiano la traiettoria dei palloni alti, rendendo difficilissimo il tentativo di giocare i palloni alti e possibili lanci lunghi.

La prima vera occasione gol ce l'ha il Caccamo al 17° del primo tempo, l'attaccante degli ospiti va a tu per tu con Ciolino e fa partire un tiro molto insidioso; il portiere del Cefalù non riesce a bloccare la sfera che, con uno strano rimbalzo, si dirige verso la porta. Con un mezzo miracolo Ciolino riesce a recuperare il pallone prima che esso superi la linea di porta.
La partita non a ritmi altissimi, con il Caccamo che prova a fare il suo gioco e con i ragazzi del Cefalù che, ad ogni errore degli avversari, cercano di ripartire, sfruttando la velocità di Sferruzza.

 

 

Al 30° arriva però la vera occasione per il Cefalù di andare in vantaggio: punizione dalla destra dai 33 metri, va alla battuta Sferruzza, il tiro è insidiosissimo, ma termina, di pochi millimetri, sopra la traversa.

La partita non regala altre azioni degne di nota, e si va negli spogliatoi sul risultato di 0 a 0.

Nella ripresa, anche con il vento a sfavore, è nuovamente il Caccamo ad essere il più pericoloso: al 54°, calcio d'angolo dalla sinistra, il cross arriva in mezzo per l'attaccante del Caccamo che tutto indisturbato va a colpire con di testa, ma la colpisce mare e il tiro termina di poco fuori.

Pochi minuti dopo (al 59° minuto), arriva l'occasione per il Cefalù di aprire le marcature: Minutella, innescato da un bellissimo lancio di Petrigna, scatta in posizione regolare e si trova a tu per tu solo con il portiere che, con un vero e proprio miracolo, riesce a parare il tiro dell'attaccante del Cefalù mantenendo inviolata la sua porta.

Il ritmo della partita però non si alza e, solo sullo scadere della partita, il Caccamo ha in mano l'occasione di vincere la partita, ma l'intervento difensivo di Testa prima e, la parata a terra di Ciolino dopo, salvano la partita e distruggono tutte le speranze del Caccamo.

Termina così una partita che ha visto il Cefalù riuscire a tenere testa ad una delle migliori formazioni del campionato, riuscendo pure a intimidirla e a metterla in difficoltà; il tempo e, forse troppa, sfortuna, non hanno permesso ai ragazzi di Mister Alfonzo di poter festeggiare la conquista dei 3 punti, ma comunque possono uscire dal campo più che soddisfatti per la loro prestazione odierna

 

L'addetto Stampa Matteo Di Fina - www.cefalucalcio.it

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.