A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Allievi: Il Cefalù ritrova il sorriso, il Cerda è solo un ricordo. Vittoria schiacciante per 2 a 1

Ultima partita fuori casa per i ragazzi di Mister Alfonzo che quest’oggi cercheranno di rafforzare il terzo posto, contro una squadra molto ostica come il Cerda.

Cefalù Calcio: 1 Ciolino, 2 Sutera, 3 Testa, 4 Alfonzo J, 5 Mocciaro (46°Min Cassata S.), 6 Emanuele, 7 Petrigna, 8 Fiduccia (60° Cassata T.), 9 Minutella (55° min Alascia), 10 Tentori, 11 Sferruzza (c.)

Ammoniti: Minutella, Emanuele, Fiduccia

Campo del Cerda in terra battuta, ma le condizioni del tempo non sono delle migliore: presente un vento molto forte che, in alcune occasioni ha condizionato, i lanci alti e i tiri di entrambe le squadre.

E’, comunque, subito il Cefalù a partire fortissimo: 6° minuto, punizione dai 30 metri da posizione decentrata di Alfonzo, il pallone entra in area e a cercare l’incornata vincente e Fiduccia, con la palla che però termina alta.

Al 10° minuto, è ancora il Cefalù ad andare vicino al gol: punizione dalla lunga distanza di Tentori, con il portiere del Cerda che è costretto al miracolo, con un colpo di reni che alza in alto il tiro.

Dopo pochi minuti arriva la risposta del Cerda: contropiede della squadra di casa, con Ciolino che tarda l’uscita; fortunatamente interviene Emanuele che però, nel prendere il pallone, commette fallo: per sua fortuna e quella della squadra, non da ultimo uomo, quindi gli viene mostrato solo il cartellino giallo.

La punizione successiva, al limite dell’area di rigore, dà la possibilità a Ciolino di rifarsi dell’errore fatto: il tiro non è molto forte ma, improvvisamente, cambia traiettoria (viziata dal vento) con il portiere del Cefalù che non si fa fregare e che con un colpo di reni riesce a deviare la sfera oltre la sua area di rigore.

Il primo tempo, vede comunque il Cefalù quasi sempre in possesso di palla, ma non ci saranno altre occasioni pericolose, con il Cerda che prova a sfruttare gli errori degli ospiti per cercare di partire in contropiede.

Nel secondo tempo la musica è sempre la stessa, ma questa volta il primo “acuto” decisivo lo dà il Cefalù: Petrigna serve in avanti Tentori che, cambia gioco per Fiduccia che riesce a controllare il pallone e ad entrare in area di rigore; prova il tiro, ma il portiere del Cerda riesce a toccare la sfera deviandola sulla traversa..sulla ribattuta arriva nuovamente Fiduccia che tira nuovamente, questa volta con fortuna, realizzando così il gol del vantaggio.

Pochi minuti arriva il gol del raddoppio: è nuovamente Petrigna a lanciare in avanti Sferruzza che scatta velocissimo in avanti per poi decentrarsi; la difesa del Cerda è in bambola e il giovane attaccante del Cefalù ha tutto il tempo di accentrarsi e tirare dal limite dell’area di rigore, con la sfera che finisce dietro le spalle dell’incolpevole portiere.

Sul 2 a 0 però, la pressione del Cefalù non diminuisce: è sui piedi di Minutella il possibile gol del 3 a 0, con l’attaccante del Cefalù che tira a botta sicura, ma sulla traiettoria del tiro si mette in mezzo un difensore del Cerda, il pallone rimane in area di rigore, ma, sfortunatamente, l’azione si spegnerà in un nulla di fatto.

 

Al 67° il Cerda accorcia le distanze: errore difensivo di Emanuele che sbaglia il passaggio e regala il pallone all’attaccante del Cerda che, in velocità si presenta al limite dell’area di rigore e fa partire il tiro, con Ciolino che viene freddato. 2 a 1 e ancora 10 da giocare!

Al 72° minuto, il solito Petrigna, lancia in avanti Sferruzza che scatta velocissimo, va uno contro uno con il portiere, ma subisce il ritorno del difensore del Cerda che, contrastandolo e deviandogli il tiro oltre la linea di fondo, con l’arbitro che però decide, inspiegabilmente, di assegnare una rimessa dal fondo.

Il Cefalù fa la partita, dominando in lungo e in largo con il Cerda che non riesce a far nulla contro una squadra vogliosa di vincere e, all’ 82° minuto, per completare una partita così, arriva l’occasione per arrotondare ancor di più il risultato: Alascia, all’interno del cerchio di centrocampo, esegue un passaggio filtrante per Sferruzza che va a tu per tu con il portiere, che con un miracolo salva la sua porta; sul rimpallo arriva Thomas Cassata, che prova il tocco vincente, ma il tiro termina alto.

E’ arrivata, finalmente, la reazione d’orgoglio dei ragazzi di Mister Alfonzo che, nelle ultime partite, si sono trovate in grandissime difficoltà con avversari che gli hanno dato molto filo da torcere, una reazione che comunque fa ben sperare per la conclusione di questo campionato degli allievi. 

 

L'addetto Stampa Matteo Di Fina - www. cefalucalcio.it

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.

3219051
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Settimana Scorsa
Questo Mese
Mese Scorso
Totale Visite
2646
0
2646
0
38957
81964
3219051

Tuo IP: 5.9.18.7