A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Il Cefalù saluta la stagione 2012-2013 all’Hotel Costaverde:

 

La dirigenza ha tenuto ieri sera un ultimo incontro insieme alla squadra, dove si è parlato della stagione appena conclusa e dell’imminente futuro.


 

 

La A.S.D. Cefalù Calcio rompe le righe al termine di questa stagione appena conclusa, e dopo nove mesi così lunghi e faticosi, i ragazzi possono godersi il meritato riposo al termine di una campionato che li ha visti lottare insieme alle protagoniste. Tutta quanta la dirigenza non ha mai smesso di definire quest’anno come “un successo da incorniciare”. 

 L’intero staff gialloblu si è riunito nella serata, di fronte l’entrata dell’ hotel cefaludese, e dopo la cena e le consuete foto di rito, si è passati subito ad un colloquio molto informale fra la dirigenza e i giocatori, durato poco più di mezz’ora.

A parlare per primo è stato il Presidente Cimino, entusiasta per la sua prima, positiva esperienza da proprietario di una squadra di calcio, e convinto a rinnovare il proprio impegno per la prossima stagione. Cimino si è congratulato con tutti i componenti della squadra, per il contributo e per l’incredibile stagione vissuta insieme fino all’ultimo respiro.

Si è parlato tanto di progetti per l’imminente futuro, in primis quello riguardante lo stadio S. Barbara: il presidente si è già attivato insieme all’Assessore allo Sport, nella ricerca di fondi che potranno permettere (tra le migliorie di cui la struttura necessita maggiormente) l’implementazione del nuovo manto erboso e la risistemazione delle tribune, si attendono sviluppi.

Il Presidente ha poi passato la parola al mister Minutella, anche lui confermatissimo dopo gli splendidi risultati ottenuti: l’allenatore ha subito espresso e ribadito la propria fiducia verso il gruppo anche per la nuova stagione; “sono tutti incedibili” a parere del tecnico, ma è chiaro che tali decisioni verranno prese insieme, attraverso consenso reciproco.

Minutella analizza l’annata trascorsa: ” L’anno scorso siamo arrivati in Promozione da neo – promossi e quasi senza obiettivi, o meglio puntavamo ad una salvezza tranquilla, ma la squadra ha bruciato le tappe facendoci ambire a qualcosa di più ” afferma il tecnico.  “ Abbiamo rischiato di vincere il campionato e poi siamo approdati ai playoff mancando l’Eccellenza d’un soffio ”.

Prosegue ancora il mister, analizzando l’eliminazione in finale: ” Forse è stato meglio per noi prenderci un altro anno di tempo, per far maturare questo giovane gruppo e arrivare preparati al salto di categoria, perché l’Eccellenza non è un campionato per tutti ”. Infine conclude, promettendo rinforzi per il futuro: ” Contiamo di partire da favoriti l’anno prossimo, migliorandoci rispetto a quest’anno e allestendo da subito una squadra in grado di dire la propria anche in Eccellenza, ma faremo un passo alla volta ”.

I gialloblu salutano così la stagione appena trascorsa senza alcun tipo di rimpianto per come è andata, e anzi guardando con orgoglio al grande lavoro compiuto da tutti in modo eccellente,  e ciò è visibile sia agli occhi dello stesso staff che della gente, oltre che dai tanti avversari che si sono sempre congratulati con noi per questo cammino.

Tutti noi siamo già al lavoro, per un’altra intensa stagione di successi e con la convinzione di poterci sempre migliorare, togliendoci ancora tante soddisfazioni. 

 

 

 

 

 

 

 

L’addetto stampa – Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it