A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Continua la serie positiva del Cefalù Calcio - Il Paceco non passa

Una partita descritta come delicata e importante per il proseguito del campionato di entrambe le squadre, quella che vede la capolista, Paceco, affrontare un Cefalù affamato e rinfrancato dalla serie positiva di risultati (2 vittorie e 1 pareggio) che lo vede a solo 4 punti dalla vetta con una partita in meno.

Continua la serie positiva del Cefalù - Il Paceco non passa

In mattinata, Fiduccia, prova a stringere i denti, ma è costretto a dare forfait a causa dell'influenza,

al suo posto gioca Papa; le altre due novità, rispetto agli 11 che hanno batto il Montemaggiore la scorsa settimana, sono il ritorno di Mirko Compagno in difesa, dopo la squalifica, e, come esterno alto Porcello, recuperato dall'infortunio.

Paceco: 1 Mistretta, 2 Agate, 3 Bellomo, 4 Minaudo, 5 Perricone, 6 La Commare, 7 Marcenò, 8 Lo Bue, 9 Sorrentino, 10 Marino (64° minuto Baiata), 11 La Pica

Sostituzioni: 12 Navetta, 13 Baiata, 14 Scarcella, 15 Scalia, 16 Genovese, 17 Bacaiada, 18 Sefina

Allenatore.: Mr. Minaudo

Cefalù Calcio: 1 Papa, 2 Compagno F., 3 Compagno M., 4 Geraci, 5 Miranda, 6 Spinella, 7 Porcello, 8 D'Amico (92°minuto Milia), 9 Calabrese, 10 Moi (60°Minuto Villafranca), 11 Ingrassia

Panchina: 12 Ciolino, 13 Mantia, 14 Buonocore, 15 Milia, 16 Villafranca, 17 Zangara, 18 Raimondi

Allenatore.: Mr. Minutella

Arbitro: Signor Tarello (Agrigento)

 

I primi 20 minuti vedono le due squadre studiarsi, con il Cefalù ad avere il possesso di palla e ad attaccare, con il Paceco che aspetta l'avversario per provare possibili ripartenze, ma la prima vera occasione per andare in vantaggio ce l'ha la formazione gialloblu, con Domenico Geraci, che, da i 35 metri, fa partire, su punizione, un tiro a giro che termina di pochissimo sopra la traversa.

Il Paceco si sveglia ed inizia a protrassi in avanti ma le conclusioni sono troppo forti e imprecise, con Papa che non viene quasi mai intimidito; la vera occasione per i padroni di casa arriva al 37° minuto con Sorrentino: l'attaccante del Paceco riesce a superare Francesco Compagno e ad arrivare al limite dell'area di rigore, da li fa partire un tiro molto preciso che, a causa del forte vento, si trasforma in una palla quasi imprendibile ma, il pallone termina di poco a lato con Papa che sembra abbia leggermente toccato la sfera.

Al 40° la grande risposta del Cefalù la dà Calabrese che riesce ad eludere la retroguardia difensiva del Paceco, partendo da posizione regolare e, da posizione decentrata, a trovarsi a tu per tu con Mistretta che è costretto ad una vera e propria prodezza, per fermare l'attaccante del Cefalù, salvando così la sua squadra.

Il primo tempo si concluderà sullo 0 a 0, con un Cefalù aggressivo e un Paceco che si trova in difficoltà nel superare la retroguardia difensiva degli ospiti.

Inizio del secondo tempo: Paceco-Cefalù CalcioNella ripresa, però, il Paceco esce fuori dal guscio e prova in tutti i modi di raggiungere il gol del vantaggio: al 66° Sorrentino riceve il pallone al limite dell'area di rigore dopo il calcio d'angolo e tira verso la porta, la conclusione è precisa e potente ma si spegne di pochissimo a lato.

Il Cefalù riesce a contenere le offensive dell'avversario rendendo quasi tutte gli attacchi del Paceco futili, visto che gli attaccanti dei padroni di casa vengono sempre fermati elegantemente dai difensori della squadra gialloblu, aiutati da un centrocampo sempre attento e pronto a sacrificarsi.

Al 77° minuto, Francesco Compagno ferma in maniera fallosa Sorrentino, proprio al limite dell'area di rigore: al calcio da fermo va Marcenò che tira benissimo, ma trova la pronta risposta di Papa che devia in calcio d'angolo.

Gli ultimi minuti vedono il Cefalù cercare di andare avanti, creando qualche azione pericolosa con D'Amico (tiro di poco a lato) e Ingrassia, ma la partita non terminerà sullo 0 a 0.

Il centrocampista del Cefalù Calcio: Giovanni Milia

Il Cefalù blocca la prima in classifica con fermezza e decisione, con la formazione che rimane compatta e unita per tutti i minuti di gioco, senza mai distrarsi e senza mai regalare niente agli avversari; un Cefalù che conquista 1 punto fondamentale in un campo, come quello del Paceco, che non da spazio ne libertà di gioco a nessuno, con Mister Minutella che può ritenersi sia soddisfatto dei propri giocatori, sia di come ha preparato questa partita così importante. 

Tra 6 giorni al Santa Barbara altra partita di cartello: i gialloblu se la vedranno in casa contro la nuova capolista Salemi che quest'oggi ha vinto 2 a 1 in casa, ma, la squadra trapanese è avvisata: il Cefalù vuole mantenere il suo periodo di grande forma ed è pronto a tutto per conquistare la vittoria davanti al suo pubblico

 

Foto di Matteo Di Fina

L'addetto stampa Matteo Di Fina - www.cefalucalcio.it

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.