A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Colpo grosso Cefalù, battuta l’Iniziativa per 2-1

Blitz esterno dei gialloblu, che espugnano il Comunale di S.Piero Patti ottenendo tre punti importanti nella rincorsa al Rocca. Messinesi rimasti in nove, il matchpoint porta la firma di Bertolino.


 

 


Sono soddisfatto, perché abbiamo ottenuto tre punti pesanti in un campo difficile, dove sarà dura vincere per tutti contro una squadra che ha venduto cara la pelle”. Così apre al termine dell’incontro il tecnico gialloblu, Giuseppe Minutella, in un’intervista a bordocampo con l'emittente Tele Nebrodi. In pochi avrebbero immaginato una vittoria sudata del Cefalù su questo campo, invece contro l’Iniziativa è stato un braccio di ferro continuo, e proseguito sino a quando non l’hanno spuntata i cefaludesi, col goal vittoria di Bertolino che porta in cascina tre punti preziosissimi, per l’1-2 finale.

 

CARONIA AFFONDA IL PRIMO COLPO, ADAMO RISPONDE- Contro l’Iniziativa (guidata dal duo Giuttari-Calabrese), Minutella ha tutti quanti i suoi uomini a disposizione e schiera un 4-3-3 -più muscolare che tecnico- con gente come D’Amico, Bertolino e Ceraulo dal primo minuto, mentre capitan Villafranca e Vegna vengono risparmiati, almeno per il primo tempo. Fra i giallorossi spicca la presenza del grande ex, Massimiliano Spinella, ma manca Svezia, infortunato. La partenza è piacevole: ritmi alti e grande carattere da parte di entrambe le formazioni; Caronia risponde alle scorribande degli avversari sulla corsia di destra, e lanciato benissimo a rete da Tomasello con una sponda di testa al 16’, viene però anticipato dal difensore. Adamo dimostra di esserci quando alla mezz’ora impegna dai 30 metri Fiduccia, che blocca senza il minimo sforzo. Passano sei minuti e proprio Spinella, leader indiscusso della difesa messinese, combina un pasticcio che non t’aspetteresti da giocatori esperti come lui, dopo un primo tempo eccellente: grave ingenuità del centrale, che stende il tappeto rosso per Sferruzza, libero di scodellare in mezzo dove è pronto a insaccare Caronia. In appena sei minuti, l’Iniziativa risponde con Adamo che, su gentile concessione della difesa, trova il tempo e lo spazio di scavalcare l’estremo difensore con un elegante pallonetto che vale l’1-1. Ottimo il cross di Germanò dalla destra a pescare il numero 8, che mostra grande fiuto, da rapace d’area qual è.

 

IL 2-1 DI BERTOLINO E’ PURO OSSIGENO PER IL CEFALU’- Serve una botta d’adrenalina per il Cefalù al rientro dagli spogliatoi: Minutella, votato all’attacco, prova a far male giocandosi le carte di Villafranca e Vegna, che fanno il loro ingresso in campo al posto di uno spento D’Amico e un acciaccato Tomasello. Partita molto tesa nel secondo periodo, che assume quasi le sembianze di un derby: tanti i contrasti duri in campo, fioccano i cartellini e mister Minutella ha il suo bel da fare in panchina. Le due espulsioni -per somma di ammonizioni- di Spinella prima, e di Bongiovanni poi, hanno certamente condizionato la gara di un’Iniziativa nervosa e mai capace di impegnare la porta di Fiduccia nel secondo tempo. Fioccano le polemiche tra gli spalti: molti dubbi dei padroni di casa su un contatto in area tra Compagno e Adamo, ai quali si aggiungono le proteste gialloblu per un atterramento in area di Caronia e alcuni offside di troppo fischiati a sfavore. A questo punto, con un gioco così spezzettato, il risultato non poteva che variare su punizione: il piazzato è battuto dalle retrovie, di seconda, con Bertolino abile a scartare due avversari palla al piede e a concludere da fuori, con un tiro debole e telefonato dai 35 metri che Pontillo (con una topica) non riesce a bloccare. L’ultima buona occasione è sprecata sui piedi di Sferruzza, poi il calvario interminabile: cinque minuti di recupero nell’attesa del fischio finale, che decreta una vittoria importante, certamente non esaltante sul piano del gioco.

 

Finisce qui, con un’Iniziativa che ha cercato di fare fortino in casa propria, e un Cefalù corsaro contro dei buoni avversari, capaci di raccogliere sei punti nelle prime tre giornate di questo campionato: non male per una matricola che punta alla salvezza e che può offrire insidie a tutti. Adesso lo sguardo è altrove, è già alla prossima partita, in casa, contro il Mistretta; ottima occasione, questa, per rifarsi almeno sul piano della prestazione, comunque vincente di oggi.


 


 

Iniziativa 1-2 Cefalù

 

Iniziativa S.Piero Patti: (4-4-2) Pontillo; Masi(amm.90’+), Giuttari cap.(amm.47’), Spinella(amm.4’-67’), Furnari(amm.25’); Bongiovanni(amm.70’-73’), Sorrenti, Cappadonia, Genes(63’Biondo); Adamo, Germanò(80’Cannizzo). All.Giuttari-Calabrese. A disposizione: Merlo, Florio, Cottone, D’Angiolella, Castellino.

 

A.S.D. Cefalù Calcio: (4-3-3) Fiduccia; Ingrassia, Compagno cap.(amm.10’), Restivo, Fazio(amm.48’); D’Amico(60’Villafranca), Bertolino, Ceraulo; Caronia, Tomasello(65’Vegna), Sferruzza(amm.81’). All.Minutella. A disposizione: Tarantino, Materazzo, Badalamenti, Mantia, Giordano.

 

Arbitro: Severino di Catania / ass. Nuciforia-Ronsivalle (Acireale)

 

Reti: 36’Caronia; 42’Adamo; 79’Bertolino

 

L’addetto stampa – Gianmarco Cesare – www.cefalucalcio.it

®riproduzione riservata