A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Il Castellammare ne fa 4, Cefalù assente non giustificato

Inizia male l’avventura del Cefalù Calcio, che cade rovinosamente contro il Castellammare.

Una partita difficile per il Cefalù che ha solo subito, per 90 minuti di gioco, le offensive dei padroni di casa, senza mai reagire veramente, cancellando così la meravigliosa immagine di cui avevano dato mostra nel ritorno di coppa contro il Real Finale.

Una partita sicuramente molto difficile per i gialloblu che si sono trovati davanti una squadra sicuramente più organizzata e più decisiva in avanti, per quanto le prime due reti sono arrivate solo su calcio di rigore.

Il primo, al 22° minuto, proviene da una scelta al quanto discutibile da parte del direttore di gara che giudica un intervento di Cordova su Norfo in area di rigore, punibile con il penalty.  Sul dischetto si presenterà l’attaccante trapanese che batterà Fiduccia con un pallonetto.

Nel secondo, al 67° minuto, sarà Fazio a fermare in maniera irregolare Di Giuseppe all’interno dell’area di rigore. L’arbitro fischia il rigore e Mione, di potenza, batte nuovamente Fiduccia.

La squadra gialloblu nel corso dei minuti di gioco perde lucidità e compattezza, lasciando così grandi varchi in difesa che sono ben sfruttati dal tridente offensivo Norfo/Barresi/Vitale. Fiduccia ha il suo gran lavoro quest'oggi ed è sicuramente merito suo se il parziale non è più pesante.

A chiudere il tabellino delle marcature sono, negli ultimi minuti di gioco, Barone e Di Bartolo.

Il primo (al 87°) sfrutta l’uscita disperata di Fiduccia per salvare la propria porta dall’attacco di Mione, realizzando un gol da 40 metri.

Il secondo (al 90°) è provocato da un enorme varco difensivo lasciato dalla retroguardia cefaludese che lascia l’indisturbato Di Bartolo battere il portiere con un pallonetto.

 

Castellammare conquista meritatamente 3 punti, confermandosi una delle avversarie da battere in questo campionato..per il Cefalù, invece, è una bocciatura completa.

Nella squadra non si è vista cattiveria e la grinta di una settimana fa ed è un grosso peccato: come già detto, l’obiettivo primario è la salvezza ma, questo Cefalù, potrebbe avere le carte in regola per togliersi qualche sassolino dalla scarpa. 

Ovviamente nulla è perduto, c’è ancora un intero campionato davanti e tante altre sfide aspettano i ragazzi allenati da Orlando, la cosa più importante, adesso, è svegliarsi e iniziare a lavorare sul serio, tenendo presente che queste cadute così rovinose si devono evitare!

 

Castellammare: Costantino, Trapono S., D’Angelo, Di Giuseppe, Como, Pizzolato, Amodeo (61° min, Trapolino S.), Di Bartolo, Norfo (85° min, Barone), Barresi (59° min, Mione G.,) Vitale

Panchina: Mancuso, Turano, Dara, Fratello

Cefalù Calcio: Fiduccia A., Fazio, Bisogno, Cangelosi, Di Domenico, Russo, Orlando, Cordova, Mocciaro (53° min, Lo Bianco), Trelongo, Sferruzza

Panchina: Ciolino, Vaiana, Fiore, Fiduccia D., Liberto

Arbitro: Sign. Pomara (Pa)

Assistenti: Mariano (Pa), Citarda (Pa)

 

Reti: 22° min, Norfo (Cast), 67° min, Mione G. (Cast), 87° min, Barone (Cast.), 90° min, Di Bartolo (Cast.) 

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.