A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Finisce a reti bianche il derby tra Cefalù e Real Finale

Sicuramente non una partita bella quella vista al Santa Barbara, dove è andato in scena il derby tra Cefalù Calcio e Finale ma, sicuramente, è un pareggio che non dispiace ai padroni di casa che, con oggi, arrivano al terzo risultato positivo in tre partite della gestione Minutella.

La squadra normanna, scende in campo con lo stesso modulo che ha regalato le ultime due vittorie (con Nuova Sancis e Ares Menfi) ma dovrà fare a meno di Fazio (squalificato) e con Tralongo che parte dalla panca.

La partita tarda a decollare con molte occasioni da entrambe le parti, con i portieri che, però, non vengono mai veramente impensieriti, con le conclusioni che terminano per la maggior parte lontano dalla porta.

La prima conclusione degna di nota la si ha al 32° minuti, con i padroni di casa che sfiorano il gol del vantaggio con Orlando che, da buona posizione prova a piazzare il tiro sul secondo palo, con la sfera che termina di pochissimo a lato, con l’estremo difensore battuto.

Sullo scadere della prima fazione di gioco arriva la risposta del Real Finale che confeziona una bella azione corale, con D’Acquisto che, a due passi dal gol, non riesce a concludere in maniera vincente

Nella ripresa cresce il Real Finale e il Cefalù prova ad approfittare dei varchi lasciati dagli avversari. Per la squadra di Finale due occasioni limpide per raggiungere il vantaggio: la prima, su punizione, (61° minuto) viene neutralizzata da una bella parata di Fiduccia, la seconda su contropiede (73° minuto), viene completamente divorata da D’Acquisto che, dopo aver superato l’estremo difensore, tira fuori.

Il Cefalù, invece va vicinissimo al vantaggio con il giovane cefaludese, Dario Fiduccia: il giocatore, subentrato al posto di uno spento Liberto, sfrutta un cross dalla linea di fondo di Orlando e si tuffa di testa ma la sua incarnata termina di pochissimo al lato, a portiere battuto.  

 

Una partita povera di emozioni, dove a farla da padrona è la paura di osare e di perdere. Il Cefalù, comunque, può vedere questo risultato da un’altra prospettiva: 1 punto importante in chiave salvezza e, soprattutto, una rosa che ha dimostrato di saper soffrire e mantenere un giusto equilibrio in campo.

Il gruppo sta piano piano crescendo ed è giusto, ora più che mai, guardare il bicchiere mezzo pieno ma, tra 7 giorni, bisognerà tornare a risplendere contro il Casteldaccia 

 

 

Cefalù Calcio: Fiduccia, Badalamenti, Bisogno, Lo Bianco, Di Domenico (82° min, Fiore), Russo, Liberto (75° min, Fiduccia), Vaiana (68° min, Tralongo), Orlando, Cangelosi, Sferruzza

Panchina: Ciolino, Garbo, Firrito,

 

Real Finale: Randazzo, Di Scala (50° min, Stornello), D’Arrigo, Gennaro, Iannolino, Ferrara, D’Acquisto, Di Stefano, Li Castri (77° min, Barone), Vitale, Di Cara

Panchina: Giustiniani, Di Benedetto, Lo Giudice, Di Giovanni

 

Arbitro: Nanfa di Palermo. Assistenti: Spina e Barbanera di Palermo

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.