A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Il Cefalù spreca troppo e il Monreale si aggiudica il derby

Una prima fazione di gara bellissima, da ricordare sicuramente per il gioco espresso da gialloblu e per la cattiveria messa in campo; un secondo tempo da dimenticare, dove a farla da padrone è il nervoso e la fretta di raggiungere il pareggio, coadiuvata da un arbitro non all’altezza di questa partita. Questa sarebbe la breve sintesi della sconfitta interna del Cefalù Cacio, arrivata quest’oggi nel derby contro il Monreale al Santa Barbara.

Il Cefalù, orfano di Di Domenico che sconta il turno di squalifica, aveva ben iniziato la partita, con Zangara che ha dato il meglio di se nei primi 45 minuti, con le sue azioni pericolose. Gli 11 di Minutella hanno dato l’impressione di essere padroni del campo e, soprattutto, nettamente superiori agli avversari. Superiorità calcistica che si evolverà in gol dopo solo 13 minuti, con l’attaccante cefaludese che, servito da Russo G., all’interno dell’area di rigore ha tutto il tempio di controllare la sfera e tirare in porta, battendo Sciarrino.

 

Il vantaggio cefaludese durerà solo 4 minuti, perché uno svarione difensivo dei gialloblu, permetterà a Nuccio di battere in Fiduccia con un colpo di testa in tuffo.

Con un altro capovolgimento di fronte, il Cefalù si riporta in vantaggio con Zangara, anche lui su colpo di testa, su cross di Fazio, gol però che viene ingiustamente per fuorigioco.

L’assalto gialloblu non finisce e, prima Fazio e, successivamente nuovamente Zangara, si divoreranno il gol del vantaggio cefaludese: il primo a pochi passi dal portiere spreca malamente e la sua conclusione termina alta sopra la traversa, il secondo da posizione decentrata con un bel tiro a giro, prenderà la traversa.

Nel miglior momento dei normanni, però, arriva il vantaggio dei palermitani: Tramontana, poco marcato dai centrali cefaludesi, ha tutto il tempo di mirare al secondo palo e battere Fiduccia.

Il pressing asfissiante della squadra normanna continua anche nel secondo tempo, con scarsi risultati. L’arbitro Li Vigni, ci mette anche il suo, facendo innervosire la partita a causa della sua negligenza e, a farne le spese, è proprio la squadra di casa che al 52° minuto, si ritrova in 10 per la doppia ammonizione ai danni di Badalamenti. Il terzino gialloblu, dopo aver subito fallo, per reazione, rifila una gomitata al diretto avversario, con il direttore di gara che non ci pensa due volte ed estrae il secondo giallo. Giusta la motivazione ma sbaglia la lettura.

Anche se in 10 il Cefalù continua a premere sull’acceleratore, con scarsi risultati, mentre il Monreale si chiude come può per conservare il risultato. Sullo scadere dell’incontro, Mancuso, dopo un calcio d’angolo, rimane a terra in area di rigore dopo aver ricevuto una gomitata sul setto nasale: il direttore di gara non punisce nulla e fa continuare la partita, con il giocatore che è costretto ad essere medicato prima di tornare in campo.

 

2 tiri 2 gol e il Monreale festeggia una vittoria importante che gli permette di allontanarsi dalla zona playout e di superare il Cefalù in classifica. Il Cefalù rimane fermo a 27 punti e recrimina per un arbitraggio non all’altezza della partita, per quanto ci deve essere anche un esame di coscienza da parte dell’11 di Minutella: tante occasioni, sprecate malamente in una partita che andava chiusa nei primi 45 minuti.
Tra 7 giorni la trasferta contro la capolista Riviera Marmi, in una sfida difficile ma non impossibile

 

Cefalù: Fiduccia A., Badalamenti (somm ammonizioni, 52° min.). Bisogno, Lo Bianco (79° min, Liberto), Norato, Russo V., Fazio, Russo G., Tralongo (56° min, Mancuso), Zangara, Sferruzza.

All.: Minutella.

A disp.: Ciolino, Fiduccia D., Cavoli,Minutella, Greco,  Liberto.

Monreale: Sciarrino, Di Paola, Tramontana, Pezzino, Vassallo P., Chiummento (61° min, Lupo),  Chianello, Mazzamuto, Nuccio S.  (79° min, Tuzzolino), Cracchiolo, Vassallo N (55° min, Nuccio D.).

All.: Marramaldo

A disp.: Carieri, Vassallo R. Tuzzolino, Calderone, Pizzimenti.

Arbitro:  Li Vigni (Palermo). Assistenti: Citarda e Girgenti (Palermo)

Reti: 10° min. Zangara, 17° min. Nuccio S., 27° min. Tramontana.

 

 

 

Matteo Di Fina

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.
3224580
Oggi
Ieri
Questa Settimana
Settimana Scorsa
Questo Mese
Mese Scorso
Totale Visite
2159
1773
22351
3183814
44486
81964
3224580

Tuo IP: 54.82.56.95