A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Cefalù così non va! Il Menfi batte i gialloblu per 2 a 0

In un clima rigido, quasi da dicembre inoltrato, arriva la seconda sconfitta consecutiva del 11 di mister Minutella, nella trasferta più lunga della stagione, contro il Menfi.

Poco da salvare in questa trasferta dove la squadra normanna non ha continuato la striscia di risultati utili fuori dalle mura amiche, venendo sconfitta per 2 a 0 grazie ai “soliti” errori difensivi e alla mancata cattiveria offensiva in avanti. C’è comunque da dire come il Cefalù, nella prima frazione di gioco, sia andato vicino al vantaggio con Bisogno, quest’oggi messo come ala, e di Fazio con il primo che ha di rammaricarsi per la ghiotta occasione sprecata. Di fatti, eludendo alla perfezione la linea difensiva avversaria, riesce a partire in posizione regolare ma, a tu per tu con l’estremo difensore si fa ipnotizzare e si fa respingere la conclusione.

Fazio, invece, dopo un ottimo inserimento su di un corner, incorna di testa, con la sfera che supera di pochissimo la traversa a portiere battuto.

Al 42° minuto, dopo una buona partita dei gialloblu, arriva la doccia fredda di Russo: ennesimo errore di incomprensione tra i due centrali che danno via libera al giocatore avversario di entrare in area e battere l’incolpevole Fiduccia, 1-0. Errore ormai che si ripete da diverse partite e che continua ad essere la croce della difesa normanna che, per l’ennesima volta, si fa “fregare” in questa maniera.

La ripresa sembra dare buone speranze per il pareggio, con il Cefalù che con rabbia si protrae in avanti alla ricerca del gol. Entra pure Zangara (lasciato quest’oggi in panchina) a dar man forte ai suoi compagni in avanti.

Sarà proprio lui, al quarto d’ora, a divorarsi il gol del pareggio: Fazio se ne va sulla destra e mette un ghiottissimo pallone in area di rigore; Zangara arriva con troppa foga e spara altissimo a tu per tu con il portiere. Pochi minuti dopo, sarà il palo a negare il pareggio ai gialloblu, con una gran bordata dal limite dell’area di rigore di Norato che prende in pieno il legno, a portiere battuto.

Implacabile, al 78° minuto, il raddoppio dei padroni di casa che, sfruttando l’errore difensivo di Di Domenico, porteranno nuovamente Russo alla conclusione, con la sfera che dopo aver accarezzato la traversa, si insaccherà alle spalle di Fiduccia.

Con 5 minuti di recupero, dovute alle numerose pause, il Cefalù recrimina per un rosso non concesso a Campisi, per un brutto intervento a centro campo su Sferruzza, con l’arbitro che fischia semplicemente il fallo.

 

Male, molto molto male. Si può dire che questo Cefalù è l’antitesi della bellissima squadra scesa due settimane fa nel campo della capolista: troppi giocatori hanno abbandonato troppo presto la contesa, lasciando troppa libertà agli avversari e tante difficoltà ai compagni.

Che ormai la salvezza è quasi conquistata era QUASI certo, visto che al Cefalù bastano 3 punti per la salvezza matematica e, soprattutto, il Villabate è costretto a vincere le restanti partite ma…è una delusione per tutti i sacrifici fatti fino ad oggi. Questo Cefalù merita sicuramente di meglio e, soprattutto, merita di concludere in maniera dignitosa un campionato che, tra le tante difficoltà di organico ed economici, è riuscita nel bene o nel male a brillare. Dopo questa sconfitta, dovuta ai soliti errori e alle solite disattenzioni, non si può nascondere un certo stato di amarezza: la salvezza è ormai vicina ma bisogna onorare maglia e campionato, senza dare nulla per scontato.

Gambe in spalla allora! Tra 6 giorni c’è la Nuova Sancis in casa, quella partita che nel girone di andata ha dato la sveglia alla squadra, facendogli conquistare i primi punti in trasferta. E’ giunto il momento di uscire…gli attributi

 

Ares Menfi: Avona, Siragusa, Licata (60° min, Carelli), Li Bassi, Calandrino (65° min, Abruzzo), Giacalone, Russo, Sparacia, Carovana, Campisi, Montalbano (78° min, Maggio)

Panchina: Moceri, Messina, Di Mino

 

Cefalù Calcio: Fiduccia, Badalamenti, Russo (66° min, Zangara), Lo Bianco (70° min, Fiduccia D.), Di Domenico (78° min, Liberto), Mancuso, Fazio, Tralongo, Norato, Bisogno, Sferruzza

Panchina: Ciolino, Cavoli, Fiore, Greco

Reti: 42°, 78° min, Russo (A.M.)

 

Arbitro: Nanfa (Palermo)

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.