A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Il Finale si aggiudica il derby, male il Cefalù

Primi 45 minuti di buon calcio, quello espresso dalla squadra gialloblu che a Finale ha giocato con numerose assenze (Fazio, Bisogno, Di Domenico per squalifica e Russo G. per infortunio) meritando comunque di portarsi in vantaggio; ripresa completamente da cancellare con Fiduccia Alessio espulso e Finale che sigla i due gol del definitivo 2 a 0.

Nella prima fazione di gioco c’è un Cefalù impeccabile, con poche sbavature difensive e tanto cuore dei giovani scesi in campo: da elogiare e degno di nota Fiduccia Dario che, nella prima da titolare in Promozione, è riuscito a marcare e a reggere benissimo la fascia d’appartenenza, da terzino quasi d’esperienza a soli 17 anni. In attacco Zangara e Sferruzza sfiorano in diverse occasioni il gol del vantaggio, con il Finale costretto a difendersi come può per evitare di soccombere.

 

Nella ripresa la musica cambia: cala il Cefalù e il Real ne approfitta. Vitale, riesce a recuperare il pallone dal vertice dell’area di rigore e a scaricare in porta, Fiduccia non è perfetto nel tuffo e si fa battere. 1 a 0 al 51° minuto.

Pochi minuti dopo scoppia una rissa vicino alla linea di fondo e, a farne le spese sono proprio l’estremo difensore del Cefalù e Marino per il Finale che si vedono sventolare il cartellino rosso. Minutella è costretto quindi a far uscire Liberto e a far entrare Ciolino che salva i suoi, al 60°, su una gran bordata da fuori area deviando la sfera in tuffo. Il Cefalù non c’è più in campo e al 79° Di Cara, di testa raddoppia chiudendo la partita sul definitivo 2 a 0

 

Il Cefalù sta riuscendo nell’impresa di complicarsi ancor di più la permanenza di Promozione: manca solo una lunghezza alla meta da diverse giornate eppure la squadra gialloblu non riesce più a fare punti. Che la pancia sia troppo piena prima del tempo? Certo, quest’oggi le numerose assenze hanno giocato a sfavore, ma c’è adesso da domandarsi come questa squadra possa fare 45 minuti da prima della classe e rimanere negli spogliatoi nella ripresa.

La prossima settimana, nell’ultima giornata di campionato “giocato” per il Cefalù (l’ultima giornata sarebbe contro il Borgate Terranove ma la squadra è stata radiata ad inizio girone di ritorno) se la vedrà contro il Casteldaccia, squadra affamata di punti per la zona playoff. Sarebbe l’ultima spiaggia per non vivere questa fine di campionato con l’ansia che siano Villabate e Prizzi a dover decidere le sorti di questo strano campionato.

 

Real Finale: Randazzo; Marino, Grimaudo, Gennaro, Gagliano (64’ D’Arrigo C.), Ferrara; Lo Giudice (90’+1’ D’Arrigo A.), Di Stefano, Stornello, Vitale, Di Cara (82’ Castagna). All. Cinquegrani

Cefalù: Fiduccia A.; Badalamenti, Fiduccia D. (75’ Fiore), Lo Bianco, Russo; Mancuso, Liberto (55’ Ciolino), Tralongo; Norato, Zangara, Sferruzza. All. Minutella.

Arbitro: Matina di Palermo, ass. Caruso-Raineri (PA)

Marcatori: 50’-79’ Di Cara

 

Espulsi: 55’ Fiduccia A.; Marino

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.