A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Il Miracolo sportivo chiamato Cefalu’ Calcio

 

E’ giusto dare un senso, oggi, a quello che ha fatto il Cefalù Calcio in questa stagione che volge al termini sotto la voce di 4 amici, piu’ che dirigenti, che si sono sobbarcati un fardello non indifferente in quel caldo 20 agosto 2015, quando la societa’e i pochi tesserati rimasti, rischiavano di sparire.

 

Ma, come nelle miglior storie, esce fuori un Messia nella persona di Mister e Mister lo e’ Pino Minutella: in queste categorie fa la differenza e ve lo dice uno come me che, magari a Cefalù mi si nomina come un incompetente ma che, in fin dei conti, qualche milione di partite di calcio dilettantistico le ho viste.

Minutella ha cercato aiuto in quei quattro amici che sono, Taibi Raffaele (detto il Presidente), Mirenda Salvatore (da Mister della juniores a tutto fare), Fazio Giovanni (coordinatore e accompagnatore prima squadra e juniores), Sanfratello Carmelo (Direttore sportivo), che, malgrado le difficoltà di tutti tipi, hanno dato il via ha una stagione che doveva in primis salvare il nome Cefalù Calcio. Squadra gialloblu che, in questi anni, tanto aveva fatto parlare di se nei campi della serie B dilettantistica della Sicilia grazie ai suoi meriti sportivi (sfiorando per tre anni l’Eccellenza), per non fare scappare per altri lidi i ragazzi di Cefalù e che, facendo a spallate con i tanti calciatori non locali, si sono ritagliati il loro posto da protagonisti in squadra.

A loro aggiungerei anche i ragazzi “di casa”, quelli che arrivavano dagli allievi e qualche rinforzo esterno per dare una mano. Il tutto affidato al Mister Orlando:

 

                                                          Da qui voglio partire

Mister Orlando, con grande professionalità, si è messo a lavoro. L’unica pecca è che, forse, non essendo ormai da qualche anno nel giro Promozione, non conosceva a pieno i nostri giocatori: sicuramente poco esperti della categoria ma forti ognuno per il loro ruolo. Avevano bisogno di un periodo di rodaggio e uno sprono a scendere in campo non sconfitti.

 

In quel periodo ho visto una squadra forte, nei singoli, ma con una mentalità perdente: si andava in campo solo per prendere meno gol possibili (infatti, ogni partita, era un tiro a bersaglio degli avversari contro il nostro portiere).

Quando i quattro amici hanno deciso di dare una svolta, è successo un qualcosa di inaspettato ed è per questo che bisogna cominciare a dire quella fatidica parola:

 

Grazie

Bisogna dire grazie a Mister Orlando che, come riporta l’articolo del 03/11/2015, è stato licenziato e non ha rassegnato le dimissioni. L’allenatore non aveva nessuna colpa perché’ in squadra, per la categoria, vi erano solo 3 o 4 calciatori e gli altri. I 4 amici, pensando solo alle casse vuote avevano intenzionalmente indebolito la squadra, mandando via calciatori come Cordova e Scimone.

 

 

Grazie

Bisogna dire grazie alla stampa locale che, in un altro articolo del 03/11/2016, scrisse testuali parole: “Ora il Cefalu’ si aspetta con l’avvento di Minutella di cambiare rotta ci riuscira’? Ci sembra molto difficile con la rosa a disposizione, non si possono avere risultati positivi dall’oggi al domani)”. Dopo tre giorni un secco 3 a 0 al Menfi.”

Grazie alla fiducia avuta, i quattro amici hanno deciso che, per dare qualche chance di scusa al Mister Minutella, di indebolire la rosa e, a malincuore, svincolare due pedine fondamentali come Orlando e Cangelosi, facendo arrivare un altro ragazzino come Russo e il locale Zangara.

Ma a questi due Grazie si da la svolta del Miracolo sportivo Cefalu’ Calcio: i ragazzi, offesi nel morale sportivo e nell’orgoglio da parte del ex allenatore e dalla stampa locale che, non riconosceva in loro calciatori di categoria, facevano un patto sportivo con Mister Minutella: iniziano, così, a credere fortemente nelle loro qualità e, con la voglia di ribaltare i pronostici, di dimostrare le loro doti calcistiche.

Dopo un lungo e difficile campionato sono riusciti a regalare alla loro Cefalù la permanenza in Promozione

 

Adesso il “Grazie” va a loro.

 

                           Grazie ragazzi siete stati tutti splenditi

 

Dai più grandi ai più piccoli, dai locali ai non che da oggi, diventano Cefaludesi di adozione, dal momento che si sono incollati la maglia addosso, come una seconda pelle, combattendo per raggiungere la salvezza. Voglio anche ricordare a tutti che, l’età media della rosa supera di poco i 19 anni, eppure tra i tanti grandi risultati stagionali, sono riusciti nell’impresa di bloccare la prima della classe fuori casa, in quel di Custonaci.

Forse un piccolo rimprovero lì, sono costretto a farlo, visto che con la salvezza quasi matematica si è mollato mentalmente, dando vita a buone prestazioni senza raccogliere alcun risultato utile…. ma quando si è così giovani ci può anche stare.

 

 

 

Ma permettetemi di ringraziare, in modo particolare, i tre moschettieri e Capitani della squadra:

 

Alessio Fiduccia, Peppe Fazio, Giovanni Sferruzza che, ad inizio stagione, hanno anche rifiutato richieste di altre società, con prospettive anche economiche, pur di non abbandonare la barca Cefaludese nel momento del bisogno. Senza percepire un centesimo e carichi di responsabilità, sono andati in campo come dei gladiatori e, se qualcuno mi vuole smentire, lo faccia pure ma mi permetto di dire che sono stati i calciatori con il rendimento piu’ alto nell’ arco di tutto il campionato. Forse, ai primi, due bisogna tirare un po’ le orecchie per il loro carattere un po’esuberante in campo.

 

Il mio Grazie va, comunque, a tutti con coerenza: ai Quattro Amici (Taibi, Fazio, Mirenda e Sanfratello)  che ci hanno messo anima e cuore. Al Mister Minutella che ci ha messo anche la faccia (ma sono sicuro che gia’ sapeva che i suoi ragazzi non l’avrebbero tradito). A tutta la squadra, agli sponsor, ai pochi ma buoni tifosi e, in particolar modo, al tifoso speciale Toto’ Barravecchia che, ogni settimana alla fine dell’allenamento del giovedi, faceva trovare loro un piccolo ristoro gastronomico.

Al nostro amato giornalista Matteo Di Fina che ha scritto fiumi di articoli su i nostri ragazzi, a tutta la stampa e a tutti dirigente delle squadre locali che ci hanno sostenuto.

 

Grazie e speriamo che di poter dare un futuro piu’ roseo al calcio Cefaludese, partendo sempre dai nostri ragazzi locali.

 

 

 

Rolando Fiduccia

Per i veri sportivi: Set Doccia Professionale
Clicca sull'immaggine per guardare l'offerta e te riservata.