A.S.D. Cefalù Calcio

Associazione Sportiva Dilettantistica

Il Cefalù ottiene il secondo posto nel triangolare dedicato a Franco Miano:

19-08-12

Il Cefalù se ne torna a casa col trofeo del secondo classificato da Santo Stefano di Camastra, dove si è disputato quest’oggi un triangolare in memoria di Franco Miano, insieme ai padroni di casa della Stefanese (squadra che milita in prima categoria) e la Nuova Igea Virtus (squadra di Eccellenza).

                                                                         Il Cefalù Calcio a pranzo prima del triangolare

 

Dopo un pranzo leggero in paese, i ragazzi si recano allo stadio comunale dove alle ore 16:30 si tiene il sorteggio degli incontri (45 minuti per gara con due tempi da 22 min. circa), la prima partita del triangolare vede scontrarsi il Cefalù e la squadra di casa, la Stefanese.

 

Prima partita: Cefalù- Stefanese 0-0 (3-4 dopo gli shootout)

Il primo tempo si conclude con il risultato di 0 a 0, con i padroni di casa che sembrano più aggressivi rispetto al Cefalù, che sembra non essere ancora entrato in gara.

Per tutto il primo tempo è la Stefanese a fare il gioco con gli ospiti che cercano di colpire sfruttando i buchi difensivi lasciati dagli avversari, ma con scarsi risultati.

Nel secondo tempo, finalmente, la squadra si sveglia dopo il “sonno” del primo tempo: un Cefalù  più cinico costruisce azioni molto importanti sotto porta e solo il fischio dell’arbitro ferma la squadra nel realizzare il primo gol della partita: il direttore di gara penalizza fortemente la squadra non vedendo prima un tocco di mani netto da parte del difensore della Stefanese, non assegnando così il calcio di rigore e, successivamente, annullando il gol del possibile vantaggio del Cefalù realizzato da Barone per un fuorigioco inesistente (visto che l’attaccante della squadra ospite era tenuto in gioco da ben due difensori).

Il Cefalù è pure sfortunato visto che, dopo un azione spettacolare innescata da Cane, che mette a sedere il portiere, mette in mezzo il pallone per Zangara che con un tocco di tacco sopraffino va vicinissimo al primo gol stagionale, ma viene fermato soltanto dalla traversa.

Dopo i 45 minuti di partita si va agli shootout: per la Stefanese non inizia bene la lotteria dell’azione libera, visto che Fiduccia dice di no al numero 10 della squadra di casa, impedendogli di realizzare il primo gol.

Ma la fortuna non sembra essere dalla parte del Cefalù, visto che, Zangara e D’Amico non riescono a ribattere in rete l’azione libera, venendo bloccati dal portiere avversario.

Nel Cefalù sono andati a segno Villafranca, Geraci e Guggino (che fredda il portiere con un bel pallonetto).

Un punto che sta molto stretto alla squadra che deve rammaricarsi delle occasioni non sfruttate e ha pure qualcosa da recriminare sugli errori dell’arbitro.

 Il Cefalù Calcio schierato contro la Stefanese                        Il Cefalù Calcio schierato in campo

 Formazioni:

Stefanese: Zito, Patti F, Arno, Patti D (Ciraulo 1° 2T), Buonocore, Grillo (Musourra 11° 2T), Catanzaro, Re (Igea 11° 2T), Mincica, Russo

ASD Cefalù: Fiduccia, Castiglione (Errante 1° 2T), Schicchi, Compagno, Compagno, Geraci, D’Amico (Cuggino 4° 2T), Villafranca, Cicero (Zangara 1° 2T), Cane, Milia (Barone 1° 2T)

Shootout 

Stefanese: Mincica (Parato), Cesarino (Gol), Re (Gol), Musourra (Gol), Catanzaro (Gol)

ASD Cefalù: Zangara (Parato), Villafranca (Gol), Geraci (Gol), Guggino (Gol), D’Amico (Parato)

 ****

Seconda partita: Cefalù – Nuova Igea Virtus 1-1 (3-2 dopo gli shootout)

 Come da regolamento, il Cefalù avendo perso, non riposa e ricomincia da subito.

Il tecnico Minutella vuole dare una scossa alla squadra che a tratti non ha reagito bene nel primo incontro, così decide di varare un 4-4-2 più congeniale in questa situazione, in modo da curare meglio la fase offensiva.

Minutella quindi effettua alcuni cambi, inserendo dal primo minuto Errante, Guggino e Zangara.

La squadra risponde bene dopo la “strigliata” del mister e lo dimostra ottimamente sul campo contro un avversario teoricamente superiore (seppure più indietro nella preparazione), finalmente a centrocampo si inizia a dialogare e gli attaccanti trovano maggiori spunti, ma la sfortuna prevale ancora, fino al minuto 11° quando Schicchi (un difensore) risolve le cose gettandosi in spaccata sul corner e portando i suoi sull’uno a zero.

Nemmeno il tempo di amministrare il vantaggio e l’Igea si riporta sul pari sfruttando l’episodio di turno, con Calderone che realizza su calcio piazzato dai 25 metri.

Il Cefalù non da mai l’impressione di soffrire realmente e va alla caccia del due a uno, ma anche stavolta si oppone la sfortuna, e soprattutto l’arbitro con un’altra delle sue dubbie decisioni che hanno influenzato l’andamento di tutto il triangolare: i gialloblu contestano per un netto fallo di mano in area ai danni dell’Igea, ma nessun rigore viene assegnato, ed è così che si va di nuovo agli shootout per decidere il vincitore.

Questa volta però l’esito è positivo, con le realizzazioni di Cane, Villafranca e Geraci ma, fondamentale per il successo, anche la parata di Papa che porta definitivamente sul 3-2 per quanto riguarda gli shootout.

Formazioni:

Cefalù: Fiduccia (int.Papa), Errante, Schicchi, Castiglione, Compagno (13°Plances), Geraci (int.Villafranca), D’Amico, Guggino, Milia (10°Cane), Cicero (5°Compagno), Zangara (int.Barone).

Nuova Igea Virtus: Giunta, De Gaetano, Fragapane, Bajrami, Russo, Puzone, Impalà, Currenti, Alizzi, Napoli, Calderone.

Shootout:

Igea (goal) / Cefalù (goal:Cane) / Igea (goal) / Cefalù (goal:Villafranca) / Igea (Parato) / Cefalù (goal:Geraci).

 ****

Terza partita: Stefanese - Nuova Igea Virtus 1-0

Nella terza partita tra Stefanese e Igea Virtus (decisiva per il primo posto nel triangolare) è la squadra di casa ad aggiudicarsi il match e il trofeo, segnando nel secondo tempo con il gol di Re per il definitivo uno a zero.

L’Igea Virtus domina in lungo e in largo la partita, ma la scarsa precisione sotto porta e le veloci ripartenze dei giovani della squadra di casa, mettono in ginocchio la squadra di Eccellenza, che torna a casa con solo 1 punto.

Classifica finale:

1°posto - Stefanese pt.5

2°posto - Cefalù Calcio pt.3

3°posto - Nuova Igea Virtus pt.1

 ****

Si ritorna quindi a casa con un secondo posto, ma soprattutto con una prova interessante, che darà molte indicazioni importanti al mister Minutella.

Dopo un brutto inizio, dove il centrocampo ha filtrato con molta fatica, il gruppo ha saputo fare ammenda, dimostrando parte del suo potenziale; siamo ancora agli inizi del ritiro e quindi da ogni errore si cercherà di correre ai ripari e ripartire.

In questi primi venti giorni di allenamento i ragazzi hanno appena concluso il rodaggio iniziale, ma da martedì tanto pallone e tanta tattica per prendere subito confidenza con gli schemi e coi compagni; questo era solo l’inizio ma errori a parte, ci sono stati anche segnali importanti e da quelli, sia l’allenatore che la squadra sanno che dovranno concentrarsi per raggiungere almeno l’obiettivo playoff che tutti quanti auspicano.

Impegni di lavoro non hano permesso la presenza del Presidente Cimino, che comunque si teneva aggiornato telefonicamente, sull'andamento degli incontri con il Direttore Sportivo Rolando Fiduccia.

Gli addetti stampa: Gianmarco Cesare & Matteo Di Fina – www.cefalucalcio.it